QR code per la pagina originale

Tesla, la Germania contro l’autopilot

Le autorità tedesche hanno iniziato ad inviare ai possessori di una Tesla un avviso di prestare attenzione all'utilizzo del sistema di autopilot.

,

Il sistema di “autopilot” della Tesla è finito nel mirino di molte critiche negli scorsi mesi a causa di un incidente mortale che è stato causato anche da un utilizzo “errato” di questo ausilio alla guida. L’evento ha portato le autorità ad indagare sulla piattaforma di assistenza alla guida del noto produttore di auto elettriche. Sebbene l’evento sia accaduto in America, anche in Europa ce chi punta il dito su questa piattaforma di guida autonoma. In particolare, il ministro dei trasporti tedesco ha affermato che l’autopilot della Model S di Tesla è un problema considerevole per il traffico.

Reuters riporta che a seguito di questa dichiarazioni, il governo tedesco ha iniziato ad inviare una comunicazione a tutti i possessori di una Tesla chiedendo di prestare cautela nell’utilizzo dell’autopilot. La lettera, in particolare, ricorda ai possessori della Tesla che l’autopilot è, in realtà, un sistema di assistenza alla guida che richiede ancora una totale attenzione del guidatore. In realtà Tesla descrive correttamente la sua piattaforma di guida autonoma ma le autorità sono preoccupate che i conducenti non prestino la dovuta attenzione durante l’utilizzo della piattaforma lasciando troppa autonomia all’auto. Del resto, il drammatico incidente in America non è l’unico che è occorso alle Tesla in questi mesi anche se non tutti hanno come colpevole la piattaforma di assistenza alla guida.

Ma proprio per queste le autorità sono preoccupate che in futuro altri incidenti possano accadere a causa di un utilizzo troppo disinibito dell’autopilot soprattutto a seguito della crescente diffusione di questi modelli di auto. Inoltre, le autorità contestano anche il nome dato da Tesla alla piattaforma, cioè “autopilot” che genererebbe confusione tra gli acquirenti facendo pensare che la macchina possa disporre di un vero e proprio pilota automatico.

Fonte: Engadget • Notizie su:
Commenta e partecipa alle discussioni