QR code per la pagina originale

Windows 10 Creators Update, il futuro di Windows

Windows 10 Creators Update è il nome del prossimo step di Windows 10 che offrirà strumenti avanzati per tutti i creativi.

,

Dall’evento Microsoft, Myerson annuncia “Windows 10 Creators Update“, il prossimo step di Windows 10. Trattasi dell’aggiornamento che arriverà nella primavera del 2017 e che oggi è conosciuto con il nome di Windows 10 Redstone 2. Tre saranno le aree più importanti in cui Microsoft si è focalizzata nello sviluppare questo update. La prima è quella di ampliare l’utilizzo della mixed reality (realtà mista) e del 3D; la seconda riguarda il gaming con la possibilità offerta ai giocatori di poter sperimentare la migliore esperienza d’uso nei giochi in 4K e nel game broadcasting; infine, tutti avranno a disposizione un modo più veloce per collegarsi e condividere con le persone che contano per loro di più.

In altri termini, il prossimo importante step di Windows 10 sarà focalizzato per offrire strumenti avanzati a tutti i creativi, indipendentemente dal loro settore d’appartenenza offrendo il 3D a tutti. Come parte integrante di questo aggiornamento arriverà anche “Paint 3D“, un’importante aggiornamento dedicato alla storica applicazione Paint di Windows che sino ad oggi non era mai stata oggetto di revisione. L’applicazione consentirà di realizzare modelli 3D con estrema facilità anche grazie all’utilizzo del pennino e del touch screen (Windows Ink) su dispositivi come i Surface. Inoltre, Paint 3D è un’applicazione universale e potrà essere utilizzata sia sui PC desktop, sia sui tablet e sia sugli smartphone.

L’applicazione non sostituirà Photoshop o Illustrator, ma consentirà agli utenti di ritagliare le immagini, inserire testo e disegnare con pennelli e matite. In altri termini, trattasi dell’evoluzione della nota app Paint con l’aggiunta del supporto ai contenuti 3D. L’annuncio, comunque, non rappresenta una sorpresa perchè indiscrezioni su quest’applicazione erano già emerse alcuni giorni fa. L’applicazione può essere scaricata dal Windows Store ma solamente dagli insider che disporranno di una futura build di Windows 10.

Gli oggetti 3D potranno, inoltre, essere condivisi in rete e Microsoft ha creato anche una community ad hoc, Remix 3D, in cui pubblicare tutti i lavori. In particolare, all’interno dei social network, una volta caricati gli oggetti 3D, essi potranno essere esplorati in tutte e tre le dimensioni. Il 3D per tutti, dunque, anche per chi utilizzerà Hololens perchè gli oggetti tridimensionali potranno essere convertiti in ologrammi da poter fruire attraverso il visore per la realtà aumentata di Microsoft.

Grazie a Hololens ed agli oggetti 3D, gli utenti potranno immergersi in un ambiente virtuale personalizzabile in ogni particolare. Inoltre, il browser Edge sarà ottimizzato per essere completamente compatibile con il 3D e la realtà aumentata. Infine, nel corso del 2017, Microsoft aggiungerà il supporto agli oggetti 3D a molte delle sue applicazioni.

Da evidenziare che Microsoft ha annunciato anche l’arrivo di nuovi visori VR realizzati da alcuni suoi partner come HP, Dell, Lenovo ed Acer. Si sa molto poco di loro se non che costeranno a partire da 299 dollari.

Hardware di alto profilo

Un nuovo Surface Book per cominciare, un nuovissimo Surface Studio per stupire. Hardware di altissimo profilo, insomma, per accrescere la famiglia Surface e per dare una immagine nuova di Microsoft e del suo ecosistema.

La linea Surface è l’incarnazione hardware dei principi alla base di Windows 10 e a tale scopo il gruppo ha dato spazio alla creatività per offrire il meglio a coloro i quali vogliono strumenti per esprimere appieno il proprio potenziale. La scelta è quindi tracciata: la famiglia Surface ha oggi una identità chiara, è universalmente apprezzata e si accresce di nuovi device per raggiungere una penetrazione sempre più capillare negli uffici e nelle case degli utenti.

Windows 10 Creators Update: gaming

Il secondo focus di Windows 10 Creators Update è il gaming. Microsoft, dunque, ha voluto puntare sul broadcasting dei giochi cioè sulla possibilità di mandare in diretta le proprie sessioni di gioco. Tutti i gamers potranno sfruttare facilmente questa possibilità semplicemente lanciando la diretta dalla game bar. Presente, anche, una chat e grazie a Xbox Live sarà molto facile raggiungere e coinvolgere tutti gli amici.

I giocatori, inoltre, potranno creare dei tornei personalizzati attraverso la già presente funzione “Arena“. Organizzare un torneo tra amici sarà molto semplice in quanto gli utenti non dovranno fare altro che scegliere il gioco, la data del torneo, i partecipanti ed impostare il “regolamento”. Inoltre, i possessori della nuova console Xbox One S saranno felici di sapere che per loro è in arrivo, all’interno dell’aggiornamento, il supporto a Dolby Atmos per i Blu-Ray.

Windows 10 Creators Update: la persona al centro

Il terzo elemento cardine di Windows 10 Creators Update è la possibilità di connettersi più rapidamente con le persone. Microsoft ha mostrato alcune novità che erano già emerse in passato da alcuni leak. In particolare, il nuovo update porterà i contatti principali all’interno della barra delle applicazioni di Windows 10. I contatti preferiti devono essere visti come delle strade preferenziali attraverso le quali condividere con loro qualsiasi cosa. Gli utenti potranno, infatti, trascinare un qualsiasi contenuto sul contatto per condividerlo con lui.

Pe ogni contatto preferito sarà disponibile una scheda dedicata in cui saranno racchiuse le applicazioni di messaggistica per centralizzare la comunicazione con loro.

Le prime build Windows 10 Creators Update arriveranno per gli Insider già questa settimana.

Commenta e partecipa alle discussioni