QR code per la pagina originale

CES 2017, NVIDIA ed Audi per la guida autonoma

Al CES 2017, NVIDIA ha svelato la sua innovativa piattaforma di guida autonoma che ha debuttato sull'Audi Q7 grazie ad un accordo con il produttore.

,

Al CES 2017 di Las Vegas, NVIDIA ha annunciato diversi nuovi partner per realizzare la sua piattaforma di guida autonoma, ma il più importante è sicuramente Audi. NVIDIA, dunque, ha deciso di lavorare con il famoso produttore di auto per portare la sua intelligenza artificiale sulle strade entro il 2020 grazie anche allo sviluppo di un hardware di nuova generazione. La collaborazione tra le due società, in realtà, non è del tutto nuova in quanto hanno lavorato insieme per 10 anni anche se su contenuti differenti da quelli della guida autonoma.

NVIDIA, comunque, si dimostra particolarmente ambiziosa in quanto punta ad ottenere una piattaforma di guida autonoma di livello 4, quasi il massimo con le auto che davvero si muovano con un piccolo aiuto dei driver, entro il 2020. Audi ha portato al CES 2017 un primo prototipo di auto a guida autonoma, una Q7 la cui intelligenza artificiale ha imparato in soli 4 giorni a guidare con sufficiente competenza. Una tempo molto ristretto merito dell’intelligenza artificiale creata da NVIDIA in grado di imparare in tempi relativamente brevi. Jen-Hsun Huang, CEO di NVIDIA ha evidenziato come l’auto a guida autonoma dell’Audi ha saputo muoversi autonomamente immediatamente e non dopo un lunghissimo periodo di test.

Trattasi di un risultato decisamente impressionante che evidenzia tutta la bontà della piattaforma progettata da NVIDIA. Per ottenere risultati simili, infatti, altre auto hanno bisogno di condurre test estremamente molto più lunghi per elaborare i dati necessari a rendere funzionali i sistemi di guida autonoma.

L’intelligenza artificiale di NVIDIA è basata sulla nuova piattaforma Xavier che permette non solo la guida automa ma anche l’utilizzo di Co-Pilot, una piattaforma intermedia che assiste le persone alla guida attraverso funzioni come il riconoscimento facciale ed il monitoraggio del viso per avvisare in tempo l’utente in caso di stanchezza o di distrazione alla guida.

NVIDIA, dunque, punta molto nel settore dell’auto con una piattaforma innovativa che sembra promettere davvero molto bene. L’era della vera guida autonoma si fa, dunque, sempre più vicina grazie agli sforzi di molte società tra cui NVIDIA.

Fonte: TechCrunch • Immagine: TechCrunch • Notizie su: ,