Speciale Amazon Fire Phone

Amazon Fire Phone

Amazon Fire Phone, smartphone 3D

Amazon Fire Phone è il primo smartphone di Amazon: porta in seno grandi ambizioni e arriva sul mercato dopo ben 4 anni di sviluppo. Basato su FireOS, si caratterizza per un corpo dal design sobrio e dalle ampie dimensioni dovute allo schermo da 4,7 pollici che garantisce una ottima leggibilità anche sotto la luce del sole. Oltre a una fotocamera frontale e a una posteriore da 13 megapixel, Fire Phone è provvisto di quattro fotocamere frontali extra che permettono di mostrare sul display contenuti simil-3D con una prospettiva dinamica che cambia in base al movimento della testa dell'utente. Fire Phone è in uscita a fine luglio in esclusiva USA presso AT&T, al prezzo di partenza di 199 dollari.

Di

Amazon Fire Phone il primo smartphone del colosso di Seattle, ufficializzato dal CEO Jeff Bezos dopo ben quattro anni di sviluppo, necessari alla realizzazione delle nuove tecnologie implementate per contraddistinguere il telefono dalla concorrenza. Trattasi infatti di un dispositivo particolare poiché fortemente integrato con i nuovi e vecchi servizi del gruppo e provvisto di un’interfaccia con prospettiva dinamica. Il tutto racchiuso in un corpo dal design sobrio e al cui interno è presente un comparto hardware performante, più o meno alla pari dei competitor.

Amazon Fire Phone: il design

Il primo smartphone Amazon è esteticamente semplice e si presenta con una scocca di colore nero, circondata da una cornice gommata. Così come già visto con il Nexus 4, è dotato di un pannello di vetro posto sulla parte posteriore, il che lo espone a un maggior rischio di rottura quando cade per terra. La parte frontale è invece protetta dalla tecnologia Gorilla Glass di Corning, ormai implementata nella stragrande maggioranza dei telefoni smart e progettata per offrire, teoricamente, una maggiore resistenza a urti e cadute. Nelle due parti laterali del Fire Phone sono presenti diversi pulsanti fisici, che permettono di accedere rapidamente alla funzione di accensione/spegnimento del device, al controllo del volume, alla fotocamera e al nuovissimo servizio Firefly.

L’estetica è chiaramente ispirata alle linee ormai “standard” provenienti dai grandi nomi del settore: in tal senso Amazon ha dimostrato di voler ricalcare le orme degli smartphone già sul mercato, scommettendo tutto sull’innovazione lato software. La novità vera è nei sensori posizionati negli angoli del display frontale, ma a livello estetico risultano comunque ben mascherati e di presenza totalmente discreta.

Galleria di immagini: Amazon Fire Phone: le immagini

Amazon Fire Phone: tutti i dettagli

Fire Phone: specifiche tecniche

Le persone di tutto il globo amano oggi gli smartphone grandi, da cui poter leggere e guardare i contenuti con maggiore comodità, dunque anche Amazon – come i principali competitor – ha pensato a un top di gamma dalle ampie dimensioni: si caratterizza infatti per un display IPS LCD da 4,7 pollici con risoluzione HD (a 72op) e da 590 nits di luminosità, arricchito da un polarizzatore circolare che ne permette una perfetta visualizzazione anche all’aperto, quando l’utente lo usa sotto la diretta luce del sole. Fire Phone supporta la connettività 4G LTE – oltre che le tradizionali Wi-Fi e Bluetooth – ed è alimentato da un veloce processore quad-core Qualcomm Snapdragon 800 da 2,2 GHz, da 2 GB di RAM e da un chip grafico Adreno 330. Presente una fotocamera posteriore con sensore da 13 megapixel, stabilizzatore ottico d’immagine (OIS) e obiettivo f/2.0, che sarà possibile lanciare velocemente tramite il tasto fisico dedicato. Fire Phone integra infine una batteria da 2400 mAh, che secondo Bezos dovrebbe assicurare un’autonomia pari a una giornata di normale uso, e storage da 32/64 GB.

In termini di specifiche e dotazioni hardware, Fire Phone mantiene il passo con i più recenti smartphone Android e Windows Phone, utilizzando il medesimo processore del Lumia Icon e dell’HTC One (M8), e un quantitativo di RAM che corrisponde agli altri telefoni di punta attuali, battendo però l’iPhone 5S di Apple che ha “solo” 1 GB di RAM. Il prodotto di Amazon vuole però distinguersi dai rivali con delle caratteristiche uniche, sia a livello hardware che – anche e soprattutto – software.

Amazon Fire Phone: tutti i dettagli

Interfaccia 3D: la prospettiva dinamica

Se n’è parlato a lungo prima del reveal, ed effettivamente con l’annuncio del Fire Phone Amazon ha confermato le funzionalità tridimensionali del suo primo smartphone. In particolare, utilizzando un sistema che combina il software con una parte dell’hardware – ovvero ben quattro fotocamere integrate frontalmente, provviste di luci a infrarossi per poter funzionare anche al buio – il Fire Phone è capace di riconoscere esattamente la posizione della testa dell’utente, in ogni momento, in tempo reale e fino a 60 volte al secondo, fornendogli quella che Jeff Bezos definisce una «prospettiva dinamica», in grado di cambiare il modo in cui l’utente vede i contenuti. Nello specifico le caratteristiche della prospettiva dinamica includono:

  • un uso più immediato con una sola mano: sarà infatti possibile leggere una pagina web, un libro, una playlist o una recensione su Yelp senza dover mai toccare lo schermo, semplicemente inclinando la testa;
  • applicazioni e giochi più coinvolgenti, come ad esempio Lili, in cui l’utente intraprende un’avventura attraverso il punto di vista del personaggio e può muovere la testa per guardare dietro agli angoli, ostacoli e altri oggetti;
  • maggiore produttività: la prospettiva dinamica permette di restare produttivi con aggiornamenti in tempo reale e di svolgere un’azione direttamente dalla schermata principale, in base al modo in cui si inclina la testa ad esempio per scorrere le email in arrivo, per trovare foto recenti, per accedere ai siti web più visitati, per vedere le chiamate perse, appuntamenti e altro.

Attualmente le possibilità di tale prospettiva dinamica sembrano limitate ma Amazon sta rilasciando un apposito SDK (software development kit), così da incentivare gli sviluppatori di terze parti a creare app che sfruttano la particolare funzionalità. In futuro l’Appstore dovrebbe dunque evolversi in tal senso e arricchirsi di peculiari software, progettati solo ed esclusivamente per lo smartphone Amazon.

Amazon Fire Phone: tutti i dettagli

Cos’è Amazon Firefly e come funziona

Le quattro fotocamere per il riconoscimento del volto si aggiungono a una quinta fotocamera frontale, l’unica utilizzabile dall’utente per selfie e videochiamate ma anche per il nuovo ed esclusivo servizio FireFly. In particolare, Firefly trasforma la fotocamera in un occhio capace di riconoscere un qualsiasi oggetto e di visualizzarlo (ed eventualmente comprarlo o condividerlo con gli amici) direttamente sullo store Amazon. Sono attualmente 100 milioni gli articoli che Firefly è capace di riconoscere, tra cui cartelloni, manifesti, articoli per la casa, libri, CD, DVD e videogiochi, possibilità che avvicinerà maggiormente i consumatori ad Amazon stessa.

Ad esempio, fotografare un libro visto in una qualunque libreria significa poterlo acquistare con un solo click: appare dunque chiaro come Fire Phone sia stato progettato con l’intenzione di spingere il principale servizio della compagnia, che si ricorda è leader globale del settore e-commerce. Anche per Firefly vi sarà un apposito SDK che consentirà a ogni sviluppatore interessato di creare una propria app che sfrutti la funzione in modo differente.

Amazon Fire Phone: tutti i dettagli

Fire Phone: app e gli altri servizi integrati

L’Amazon Fire Phone esegue il sistema operativo Android pesantemente personalizzato attraverso FireOS, la stessa soluzione software già vista nei tablet della gamma Kindle Fire. La differenza principale è che il telefono di Amazon non sarà capace di eseguire ogni app Android: il gigante di Seattle offre infatti le app attraverso il proprio Amazon Appstore, che conta attualmente circa 240 mila software. L’utente sarà dunque in grado di ottenere la maggior parte dei migliori giochi visti su Android (e anche iOS), le app dedicate ai social network, ai video e ai servizi musicali, ma non tutte: ad esempio tra i grandi assenti si contano Snapchat, YouTube, Uber e Instagram, questi ultimi due però in arrivo in tempo per il lancio del Fire Phone, come promesso dal vice presidente senior di Amazon Dave Limp.

Il dispositivo è poi fortemente integrato con altri servizi Amazon, tra cui Prime Video e Prime Music, che mettono a disposizione oltre 200 mila filmati online e oltre un milione di brani musicali, che si accompagneranno a quelli fruibili da Spotify e Pandora. Fire Phone sarà compatibile con il Kindle Store pertanto ideale anche per la lettura di nuovi e vecchi libri digitali, e supporterà il servizio ASAP e X-Ray, il primo in grado di consigliare film e serie TV in base ai gusti di ogni utente, e il secondo invece utile a ottenere informazioni aggiuntive circa un libro, una canzone, un film o uno spettacolo televisivo.

Amazon è infine la prima compagnia al globo a regalare una quantità illimitata di storage via cloud per l’archiviazione delle fotografie. Le altre offerte concorrenti sono infatti limitate ma l’azienda ha investito pesantemente sulla nuvola, così da deciso di fornire ai propri clienti un valore aggiunto del tutto gratuito e del tutto senza limiti.

Amazon Fire Phone: tutti i dettagli

Prezzo e uscita dell’Amazon Fire Phone

Fire Phone sarà acquistabile in esclusiva presso l’operatore statunitense AT&T, a partire dal 25 luglio. I prezzi sono di 199 dollari con obbligo di contratto biennale per la variante con 32 GB di storage, mentre quella da 64 GB costerà 299 dollari. Chi vorrà invece ottenerlo senza dover sottoscrivere il contratto con AT&T potrà comprarlo a un prezzo di partenza pari a 649 dollari. Amazon non ha tuttavia annunciato né quando si concluderà l’esclusiva con AT&T sul territorio USA, né quando Fire Phone sarà acquistabile anche a livello internazionale.

Amazon Fire Phone: tutti i dettagli