QR code per la pagina originale

DVD Jon colpisce anche Google

DVD Jon sta distribuendo tramite il proprio blog una patch in grado di rimuovere una piccola stringa dal codice del player video di Google aprendone l'uso anche ai file non conservati solo sul server del servizio Google Video.

,

Il nome del personaggio è ormai conosciuto: DVD Jon. La vittima, invece, cambia ogni volta: prima Apple, poi Yahoo!, quindi Microsoft. Infine, oggi, anche Google. Jon Lech Johansen, il ragazzo norvegese divenuto famoso grazie al DeCSS in grado di “sproteggere” i DVD, è infatti riuscito nell’impresa di mettere mano al codice del player di Google Video per rimuovere una limitazione imposta da Google alla visualizzazione dei filmati. La spiegazione dell’hack è stata pubblicata sul blog So Sue Me.

Il crack di DVD Jon in pratica elimina il vincolo secondo cui il player sia in grado di permettere la sola visualizzazione dei file contenuti nei server Google. Agendo in ambiente .Net ed installando la patch predisposta, è possibile eliminare dal codice la stringa «const char* allowed_host = “video.google.com”;» ed aprire il player ad una più vasta possibilità di utilizzazione.

Siccome si agisce in ambiente open source, il tutto risulta inoltre “perdonabile” anche se l’hack non rientrava presumibilmente tra gli specifici piani di Google. Sarà sicuramente interessante attendere la reazione del motore di ricerca al riguardo, visto e considerato che la modifica apportata non produce limitazioni ma esclusivamente una estensione delle possibilità offerte dal player. DVD Jon lega dunque il proprio nome ad un nuovo crack dopo i precedenti DeCSS, Musik e PyMusique.