QR code per la pagina originale

MSN-AOL 2.0

La trattativa sembrava da urlo, poi s'è limitata a voci di collaborazione, poi s'è spenta, ora sembra riprendere vigore: MSN sta discutendo con AOL, ma se l'affare non si farà entro l'anno andrà tutto a monte. Altri 2 pretendenti si fanno avanti

,

Si torna a parlare degli sguardi incrociati tra MSN ed AOL. A rivangare una voce che sembrava sopirsi è Reuters: citando il Wall Street Journal, infatti, l’agenzia suggerisce l’ipotesi di nuovo avvicinamento tra i due gruppi in merito all’ipotesi di fusione o stretta collaborazione.

Le prime voci erano emerse in Settembre: dapprima si parlava di vera e propria cessione, poi si parlò di joint venture tra Microsoft e Time Warner per le rispettive unità, infine tutto fu insabbiato da dichiarazioni raggelanti di alcuni responsabili Time Warner che rivalutavano l’interesse del gruppo per AOL. La situazione è facilmente intelleggibile alla luce dei risultati che AOL offre a Google: rappresentando la base di circa l’11% dei ricavi del motore di Mountain View, AOL è ora alla ricerca del migliore offerente in un settore ove sono in molti a voler intaccare il dominio Google (Microsoft in primis).

Ancora una volta non ci sono commenti dalle parti in causa. Il Wall Street Journal, però, cita fonti interne alle aziende stesse e fotografa così la situazione di una trattativa difficile e serrata, prima abbandonata ed ora ripristinata, ma che se non troverà una conclusione entro l’anno probabilmente si chiuderà in un nulla di fatto. Il WsJ suggerisce inoltre la possibilità di una battaglia a tre: sarebbero infatti almeno altri 2 i gruppi interessati al mercato AOL.

Va segnalato come, con la Web 2.0 Conference in atto in un contesto di continue operazioni finanziarie (vedi l’acquisizione di Skype, l’acquisizione di Weblogs, vedi le varie operazioni con cui i grandi gruppi hanno fagocitato varie piccole start-up), in molti abbiano già commentato il momento etichettandolo come la «bolla 2.0».