QR code per la pagina originale

22 patch e 31 vulnerabilità per Apple

22 patch in tutto risolvono ben 31 vulnerabilità: è questo il computo dell'aggiornamento messo a disposizione da Apple per la propria utenza. Molti gravi bug sono stati risolti ma altrettanti rappresenterebbero ancora il nervo scoperto di Mac OS X

,

È quantomeno cospicuo l’aggiornamento di sicurezza che Apple mette a disposizione dei propri utenti da alcune ore. I numeri parlano di 31 diverse vulnerabilità risolte con ben 22 patch, il tutto in conseguenza di tutta una serie di problemi evidenziati dalle segnalazioni giunte nelle settimane passate (solo nella giornata di ieri è stato evidenziato da F-Secure il proof-of-concept iAdware in grado di installarsi silentemente in Mac OS X).

Le vulnerabilità risolte sono le più disparate e sono elencate all’interno della pagina dedicata al Security Update 2006-007. Tra di esse si segnala in modo particolare una falla in AirPort che aveva lasciato sulla strada le preoccupazioni maggiori negli ultimi tempi. La vulnerabilità era stata giudicata a suo tempo come «highly critical» da Secunia identificando la funzionalità wireless come un fattore di estremo pericolo in caso di mancato aggiornamento.

CNet evidenzia però una nota stonata: LMH, colui il quale ha gestito il cosiddetto “Month of kernel bugs“, avrebbe segnalato l’inadeguatezza dell’aggiornamento Apple soprattutto alla luce di quanto emerso dalle proprie indicazioni preventive: «Apple è ancora esposta a rischi potenziali relativi ai problemi non risolti».

11Mb l’aggiornamento per Mac OS X 10.4.8 Client PPC, 46Mb l’aggiornamento per Mac OS X 10.3.9 Server: i vari pacchetti da scaricare sono disponibili nell’apposita area download del sito ufficiale Apple.