QR code per la pagina originale

Vodafone, operazione Starfish

Presentato ad Hannover il VoIP di Vodafone basato su Skype: si chiama Starfish e rappresenta un elemento di estrema importanza nell'ottica della convergenza tra telefonia mobile e VoIP. Ma il provider ancora non è sicuro di volerlo lanciare sul mercato

,

Dopo la 3 di Hutchinson Wampoa ora anche Vodafone pianifica l’introduzione di un servizio di chiamate in VoIP da telefono cellulare. Il software che il provider internazionale ha intenzione di utilizzare si chiama Starfish ed è stato presentato in questi giorni al CeBIT di Hannover.

Starfish funziona in maniera assolutamente simile all’omologo software di 3 (entrambi sono basati su Skype), cioè il segnale vocale passa per le tradizionali reti wireless ma arrivato alla stazione radio del provider viene commutato e da quel momento viaggia in rete. Questo avviene indipendentemente da dove sia diretta la chiamata. In più Starfish dà la possibilità ai suoi utenti di avere a disposizione la lista di contatti presa dai messenger di MSN, Yahoo!, AOL o Skype.

Un software dunque che non mira unicamente a far risparmiare sulle telefonate ma anche a costituire un tassello in più nel passaggio del telefono cellulare verso la rete, un modo per far penetrare sui telefonini grazie ad un cavallo di troia (la telefonia VoIP a basso costo) l’instant messaging, una delle applicazioni più di successo in rete. Una simile strategia infatti potrebbe cercare di ammortizzare in qualche modo le perdite che Vodafone subirebbe rispetto alla telefonia tradizionale, recuperando introiti dalla navigazione in rete.

La probabile perdita è infatti uno dei freni maggiori che bloccano l’investimento da parte del colosso della telefonia, cosa che ha portato Jan Holzberg, manager del prodotto a dichiarare: «non abbiamo ancora deciso se lanciarlo o meno, nè abbiamo stabilito i termini commerciali». Tuttavia con 200 milioni di clienti in tutto il mondo quello del VoIP è un treno che Vodafone non può permettersi e non ha intenzione di perdere.

L’operazione è stata altresì confermata da Eric Lagier, l’uomo a capo del Business Development di Skype: Lagier non intende porre eccessivo accento sulla cosa, ma risulta evidente l’importanza in divenire degli esperimenti in atto. Starfish è un prototipo, ma i risultati ci sono ed al termine dell’attuale fase di test potrebbero scaturirne conseguenze di tutto rilievo.

Video:Click 003: Smartphone in classe