QR code per la pagina originale

Il 26 Marzo la notte degli YouTube Award

Il sito numero uno per i video online ha deciso di indire una grande votazione che darà modo ai suoi utenti di premiare i migliori video (divisi per categorie) pubblicati dagli utenti nel 2006. Il 26 Marzo la consegna dei premi ai vincitori

,

La più importante, visitata e potente piattaforma per la distribuzione di video online avrà anch’essa i suoi premi, gli YouTube Awards. Avverrà tutto rigorosamente online: nominations, votazioni, premiazioni e discorsi di ringraziamento. In gara ci saranno unicamente i video inviati dagli utenti nell’anno 2006. La notte degli Oscar di YouTube sarà dunque il 26 marzo e, a partire da oggi e fino a venerdì, gli utenti registrati potranno recarsi sul canale allestito per l’occasione (tra poche ore online) e votare i video nelle sette categorie proposte («most creative», «most inspirational», «best series», «best comedy», «best music», «best commentary» e «most adorable video ever»).

I protagonisti dei video del 2006 dall’elevato ranking ed elevato numero di visite sono le star della manifestazione. Da lonelygirl15 fino alla cantante Terra Naomi, da Chad Vader a LisaNova: secondo Reuters tutti i nominati hanno avuto il permesso di realizzare e mettere online, nei giorni che precedono la chiusura delle votazioni, alcuni video per l’auto-promozione. Non è ancora chiaro però quale sarà il prestigio risultante dal premio, ovvero quanto un simile riconoscimento possa valere e influire nella vita virtuale di un video e in quella reale del suo creatore. Molto dipenderà da particolari ancora non rivelabili, quali la rilevanza (e quindi visibilità) che YouTube intenderà dare ai video vincenti all’interno del sito o i premi in palio.

Significativo rimane comunque il fatto che le categorie in gioco restringano la competizione unicamente ai video inviati dagli utenti e che non ce ne sia una che consenta di votare i molti video protetti da diritto d’autore che vengono pubblicati su YouTube in seguito ad accordi commerciali. Questo fa sì che la manifestazione sia il primo evento di rilievo a celebrare lo “user generated content”.

Video:YouTube VR su Oculus GO: l’esperienza