QR code per la pagina originale

Riconoscimento vocale per applicazioni mobili

,

Le applicazioni vocali sono essenzialmente dedicate alle fasi di ingresso o riconoscimento e di uscita o sintesi vocale.

Riconoscimento e sintesi vocali a livello desktop hanno raggiunto negli ultimi anni una precisione ed una qualità più accurate, grazie soprattutto a risorse hardware più generose.

Nel mondo dei dispositivi mobili, mentre esistono soluzioni efficaci di sintesi vocale e che approfondiremo in un prossimo post, il riconoscimento non ha invece ancora raggiunto un livello di qualità soddisfacente, proprio a causa degli oggettivi limiti di sistema.

Vi sono tuttavia compagnie che lavorano costantemente per mettere a disposizione degli sviluppatori strumenti per la realizzazione di software dedicati al riconoscimento vocale mobile.

Ed una tecnologia davvero robusta ed affidabile potrebbe avere una ricaduta positiva per l’attività quotidiana di numerose persone.

Penso in particolare ai disabili motori che hanno un buon uso della parola ed a coloro che sono afflitti da problemi cognitivi e di apprendimento, i quali potrebbero trarre giovamento da un’interazione efficace con simili sistemi mobili.

Chant, una società californiana specializzata in prodotti vocali, ha da poco rilasciato un aggiornamento del suo Kit di sviluppo per Windows CE dedicato al riconoscimento ed alla sintesi vocale.

Viene messa a disposizione una libreria di componenti che include ChantSR, una classe dedicata all’interfacciamento con la sorgente per il riconoscimento del linguaggio parlato diretto via microfono o differito mediante una registrazione audio.

E’ così possibile connettersi con diverse interfacce vocali di programmazione di applicazioni (API), come quelle SMAPI ViaVoice, VoCon 3200 e Dragon Naturally Speaking di Nuance e SAPI 5 di Microsoft.

Video:Google Creative Lab presenta Paper Signals