iPhone al debutto il 29 giugno

La data ufficiale del lancio di iPhone negli Stati Uniti sarà il 29 giugno. A confermarlo sono tre spot pubblicitari in onda sulle principali emittenti americane e disponibili online, i quali terminano con una espressione eloquente: ‘Coming June 29’

Il tanto atteso e chiacchierato telefono di Apple ha ora una data ufficiale di rilascio per il mercato americano: venerdì 29 giugno 2007. A confermare la notizia sono tre spot pubblicitari in onda sui principali network americani (e disponibili anche online), i quali, dopo aver illustrato alcune caratteristiche peculiari dell’apparecchio come la capacità di navigare il web o di scrollare le email utilizzando un dito, mostrano una scritta che lascia ben poco alla immaginazione: “Coming June 29”. La data del debutto nel mercato europeo e giapponese non è invece ancora stata definita.

Apple aveva precedentemente indicato fine giugno come data del rilascio, ma ripensando a quanto detto da Steve Jobs durante l’intervista con Walt Mossberg tenutasi all’interno della quinta edizione del D: All Things Digital, la data precisa poteva essere facilmente intuita. Alla domanda di Mossberg che chiedeva se la fine di giugno corrispondesse all’ultimo giorno del mese, Jobs aveva risposto sorridendo: «Uh, yeah». La casa di Cupertino ha già adottato in passato lo stratagemma di far uscire i suoi prodotti più attesi nel corso del fine settimana, giornate in cui le persone hanno maggior tempo da dedicare agli acquisti. Quindi, con il senno del poi, il 29 giugno appare decisamente una data capace di far convergere le diverse informazioni che circolavano nell’aria.

L’iPhone sarà proposto in due modelli che differiscono per la quantità di flash memory a disposizione per memorizzare musica, foto e video: uno da 4 GByte (499 dollari) e un altro da 8 GByte (599 dollari). L’acquisto sarà possibile solo tramite il negozio online di Apple oppure attraverso AT&T Inc, fornitore esclusivo dell’iPhone per i prossimi due anni. Caratteristica peculiare (e ormai decisamente nota) dell’apparecchio è la totale mancanza di pulsanti, sostituiti da un unico grande touchscreen capace di fornire accesso a tutte le funzioni. Alcune caratteristiche dell’iPhone hanno già catturato l’attenzione, come ad esempio la camera integrata da 2 megapixel, il sensore di luce e orientamento, il design elegante e la grande attenzione per i dettagli, come è lecito aspettarsi da un prodotto Apple. Non sono mancate però alcune critiche: come emerso anche dall’esame dell’FCC, l’iPhone utilizza una connessione quadriband GSM, una tecnologia ormai alquanto datata e superata come caratteristiche dai network 3G, capaci di trasmettere i dati ad una velocità decisamente superiore.

L’attesa è alta e Jobs, durante l’ultimo Macworld Expo, aveva mostrato dove voleva arrivare Apple con il suo primo telefono cellulare: considerando che in tutto il mondo si vendono circa un miliardo di telefonini all’anno, anche se Apple avesse conquistato solo l’1% del mercato, avrebbe venduto nel 2008 circa 10 milioni di unità.
Merrill Lynch, uno dei più autorevoli nomi nei servizi finanziari, prevede che la società della mela venderà quattro milioni di iPhone durante il corso del 2007 e arriverà a 12 milioni di unità nel 2008. Merrill Lynch ritiene che Apple ed AT&T abbiano una iniziale disponibilità di 200/300.000 esemplari, con una produzione mensile che raggiungerà verso fine anno il milione di esemplari (secondo The Inquirer la carenza di dispositivi potrebbe essere nella fase iniziale un importante elemento mediatico in grado di far perdurare nel tempo la domanda).

È bene ricordare inoltre come il mercato offra già dei telefoni decisamente evoluti e ricchi di funzioni multimediali. Robert Scoble, rinomato blogger ex-Microsoft, invita chiunque di senta affamato di iPhone a prendere in considerazione alternative quali il Nokia N95, in grado di offrire una camera integrata da 5 megapixel, 3G e GPS, surclassando in tali ambiti l’iPhone che possiede una camera da soli 2 megapixel (il GPS sarà introdotto solo con la versione successiva). «Si tratta di un telefono costoso dal prezzo di circa 750 dollari», afferma Scoble, «ma conosco tantissime persone disposte a spendere 500/600 dollari per l’iPhone di Apple. Costoro dovrebbero decisamente dare una occhiata a questo telefono prima di comprarsi un iPhone».

Ti potrebbe interessare