QR code per la pagina originale

Baidu pronto allo sbarco in Europa

Indiscrezioni vogliono il più grande motore di ricerca della Cina pronto a dare vita ad un distaccamento europeo per fare concorrenza a Google anche fuori dal continente asiatico. Il motore farà sicuramente tesoro

,

Dopo la precedente sortita giapponese, ora Baidu, il più popolare motore di ricerca della Cina, ha deciso di puntare anche a mercati extracontinentali, pianificando di sbarcare in Europa in tempi brevi. L’annuncio ufficiale è atteso per il 19 giugno alla conferenza degli azionisti dell’azienda.

Per l’espansione europea Baidu farà sicuramente tesoro dell’esperienza maturata in passato con la creazione di un distaccamento per il mercato del Giappone. Per l’esperimento era stata stanziata la cifra di 15 milioni di dollari, tuttavia il risultato è stato altamente al di sotto le aspettative del gigante cinese. La maggior parte dei visitatori, infatti, si è rivelata essere di origine cinese ed in cerca di materiale non censurato (e principalmente di carattere pornografico). La versione giapponese del motore infatti non aveva le pesanti barriere imposte dal regime al suo alter ego nazionale, e naturalmente per tutta risposta si è visto chiudere gli accessi provenienti dalla Repubblica Popolare Cinese già in Aprile.

Ancora non è chiaro se la versione europea di Baidu sarà destinata ad un mercato in particolare o se si tratterà di un sito paneuropeo: il CEO Shawn Wang avrebbe dichiarato comunque di avere pronti nuovi dettagli entro la fine del mese. Nel caso la seconda ipotesi si rivelasse quella corretta, rimane da capire quale lingua il motore cinese decida di adottare per comunicare con il bacino di europei quanto più ampio possibile. Ad ogni modo è sicuro il fatto che il concorrente da sfidare sarà ancora una volta Google (soprattutto in Europa il motore di Mountain View ha percentuali di largo dominio) e che il target di riferimento sarà prevalentemente la fascia dei più giovani.