QR code per la pagina originale

Opera svilupperà in proprio un plugin Flash

La software house norvegese Opera ha dichiarato che, in seguito ai molti problemi che ha creato il plugin Adobe al momento utilizzato per visualizzare le applicazioni in Flash, procederà in proprio a svilupparne uno per la versione mobile del browser

,

Opera ha annunciato che ben presto rimpiazzerà il plugin Flash di Adobe fin’ora utilizzato con uno da sviluppato in proprio per la versione mobile del browser. Il problema del plugin Flash è un punto critico del browser norvegese da tempo e su varie piattaforme e per questo è stata presa la decisione di sviluppare ‘in casa’ un’alternativa.

Opera Mini ha subito particolari danni dal plugin Adobe in primis dal punto di vista del consumo di risorse: troppo lavoro sarebbe addossato alla CPU inutilmente, cosa che su una piattaforma di ridotte potenzialità come quella mobile può rivelarsi fondamentale. Ma anche le piattaforme alternative come i computer Apple o le console Wii hanno avuto problemi con Flash, sia dal punto di vista delle compatibilità che da quello della visualizzazione.

Dato poi che al momento la tecnologia Flash è utilizzata più che altro per la visualizzazione di filmati in streaming (come YouTube), Opera ha deciso anche di sviluppare parallelamente un proprio sistema di visualizzazione dei video attraverso il browser che si appoggi a Flash e consenta la visione di qualsiasi tipo di filmato, un’idea che dalla Norvegia Opera Software vorrebbe proporre anche ai costruttori di telefoni cellulari: lavorare in coppia per l’integrazione di un simile strumento nei telefonini sarebbe infatti un ottimo modo di portare i loro video direttamente nei cellulari fornendo la miglior esperienza possibile all’utente.

Ancora non è stata fornita una data precisa per il rilascio della componente Flash di Opera, tuttavia la compagnia dichiara che il software è in continuo miglioramento e che le attenzioni sono dirette anche e molto sui software web-based.