QR code per la pagina originale

iPod, Apple e Nuova Fiat 500

,

Il 4 luglio (ricorreva il cinquantenario dalla presentazione della prima 500) Fiat, come saprete, ha presentato la nuova versione di un’auto che, possiamo dire senza ombra di dubbio, ha fatto la storia in Italia.

Ne parliamo qui per due motivi: l’intervista rilasciata, qualche giorno fa, da Marchionne al quotidiano La Stampa, e lo spot pubblicitario, ispirato ad una storica campagna Apple (Think Different).

L’intervista è interessante per il paragone proposto tra la casa torinese e la Apple. Sergio Marchionne dichiara:

Essere italiani significa farci riconoscere per lo stile che abbiamo. E poi i nostri concorrenti sono complessi, rigidi e pieni di procedure: speriamo che continuino. Noi invece stiamo diventando veloci e facilitanti come la Apple”

e ancora:

…iPod […] un sistema facile da usare. Voglio che la Fiat diventi la Apple dell’auto. E la 500 sarà il nostro iPod.

Quindi il desiderio di essere semplici ed efficienti, proprio come è per ogni prodotto proveniente da Cupertino. Ma oltre questo desiderio c’è anche un’altra analogia: nel 1997 Apple viveva una profonda crisi finanziaria, da cui uscì fuori grazie alle idee di Steve Jobs. E se oggi la casa della mela gode di buona salute, buona parte del merito va anche al successo ottenuto con l’iPod.

Similmente, all’arrivo di Marchionne, la Fiat navigava in pessime acque. Oggi, l’azienda è tornata in attivo e, a quanto pare, punta parecchio sulla nuova 500 per uscire definitivamente dalla crisi.

Nell’intervista, Marchionne parla anche del CEO di Cupertino:

È l’underdog, quello che vede il mondo in maniera diversa e capisce che c’è spazio anche per quelli come lui. Apple è un insieme di valori e di cose eleganti e coerenti.