QR code per la pagina originale

Clamoroso balzo dei profitti Amazon: +250%

Amazon, il negozio virtuale per eccellenza, arriva quasi a triplicare i propri incassi nell'ultimo quarto, costringendo gli analisti ad innalzare le aspettative per tutto il prossimo anno. Merito di una nuova politica di sconti e nella distribuzione

,

Profitti in crescita netta e sorprendente trimestrale per Amazon.com che nell’ultimo quarto ha visto un aumento nelle vendite del 35%, cosa che ha portato i profitti ad una crescita del 250%. Merito di politiche distributive e di vendita più accorte, di novità tecnologiche e di un nuovo sistema di sconti.

I numeri realizzati da Amazon sono effettivamente impressionanti, specialmente che si considera che la gran parte dell’aumento dei profitti è venuto dal mercato statunitense, generalmente considerato saturo. Si parla per il secondo quarto di incassi netti di 78 milioni di dollari (19 centesimi ad azione), mentre l’anno scorso si attestavano sui 22 milioni (5 centesimi a quota) a fronte di vendite per 2,89 miliardi di dollari.

Chiaramente una simile prestazione è andata oltre ogni possibile previsione degli analisti, costringendo ad un innalzamento delle aspettative per il prossimo quarto (vendite per almeno 3 miliardi di dollari) e per la fine dell’anno, arrivando ad un totale tra i 13,8 e i 14,3 miliardi di dollari contro le precedenti aspettative tra i 13,4 e i 14 miliardi.

Amazon attribuisce gran parte del merito di una simile crescita negli Stati Uniti ad Amazon Prime, un programma di sconti sulle spedizioni che a fronte di una tariffa forfait di 79 dollari annuali consente di ricevere sempre gli oggetti in 2 giorni lavorativi. Tom Szkutak, chief financial officer ha così commentato: «i sottoscrittori aumentano e i clienti comprano di più diventando parti sempre più significative del mondo Amazon. E questo sta senz’altro avendo un impatto sulle crescite che vedete».

Va anche aggiunto che alcune scelte tecnologiche come l’acquisizione della DPreview (prestigiosa rivista del settore della fotografia digitale, nota per le sue recensioni) e l’arrivo nel campo del download cinematografico con Amazon Unbox, stanno cominciando a pagare. Infine si è registrato un aumento nella quota delle vendite totale delle transazioni con terze parti (arrivate al 30% del totale), vendite nelle quali Amazon prende solo una commissione ma non ha nessun costo, cosa che aumenta i margini di profitto.