QR code per la pagina originale

Napster sui cellulari TIM

,

Chi di voi non si ricorda di Napster, precursore degli odierni Emule, Utorrent & Company?

Il sito ex-pirata chiuso a suon di sentenze oggi è un normale portale che vende musica legalmente.

Presto potrà vendere musica anche su dispositivi mobili grazie ad un recente accordo con il gestore TIM e il produttore di telefonia mobile Ericsson.

Grazie a questo triplice accordo i clienti TIM potranno accedere all’intero archivio musicale di Napster (più di 5 milioni di brani musicali), scaricarlo sul proprio telefonino, magari trasformando i brani in suonerie.

Collegandosi alla versione mobile del portale di Napster si potrà effettuare il download dei brani musicali ai seguenti costi:

  • 2 euro per un brano singolo;
  • abbonamento mensile al costo di 8 euro (che permette di scaricare 5 brani);

Particolari vantaggi avranno i possessori di telefonino Sony Ericsson Walkman, per i quali è previsto l’accesso semplificato al portale con la semplice selezione di un tasto.

Riccardo Jelmini, responsabile Marketing Mobile VAS di Telecom Italia, dichiara: “Siamo orgogliosi di essere i primi in Italia ad offrire il servizio Napster Mobile. La soluzione realizzata da Ericsson ci permette di lanciare questo servizio in modo rapido, semplice ed efficiente e di arricchire la nostra offerta di contenuti Internet sui cellulari”.

Della stessa opinione Alessandro Francolini, Global Telecom Italia Key Account Manager, Ericsson: “L’unione del servizio innovativo di Napster con la leadership tecnologica e l’esperienza di Ericsson aiuta gli operatori a portare sul mercato nuovi servizi avvincenti con facilità e risparmio di costi”.