QR code per la pagina originale

Le Qt di Trolltech saltano in sella a Windows CE

Dopo l'acquisizione da parte di Nokia, Trolltech estende il concetto di Cross-Platform con il rilascio delle sue librerie grafiche anche per i sistemi embedded targati Microsoft: Gli stessi programmi sui telefonini Windows Mobile e sui terminali Linux

,

Trolltech ha rilasciato la prima beta delle sue librerie Qt per i dispositivi mobili ed embedded equipaggiati con il sistema operativo Windows CE, inclusa la versione Mobile. Si tratta del primo grosso annuncio dopo l’acquisizione da parte di Nokia, anche se lo sviluppo era cominciato già da circa un anno.

L’annuncio è avvenuto in concomitanza con la presentazione delle librerie Qt 4.4 Beta per i sistemi desktop Windows, Mac e Linux. Questa release rappresenta per Trolltech un ulteriore passo avanti verso la portabilità totale delle applicazioni. Lo stesso CEO e co-fondatore di Trolltech, Haavard Nord, nel comunicato ufficiale ha dichiarato che «Qt per Windows CE è un’altra pietra miliare per Trolltech verso la visione delle ‘Qt dappertutto’. I produttori di applicazioni saranno ingrado di raggiungere ancora più dispositivi, consentendo alle loro applicazioni di girare su un altro sistema operativo senza riscrivere il codice».

Ed infatti grazie a questa prima beta per Windows CE, le Qt rappresentano la prima volta di un toolkit grafico che permetta di utilizzare la stessa applicazione non solo sui principali sistemi Desktop, ma anche sui dispositivi mobili che utilizzino Linux o Windows CE. Proprio la portabilità delle applicazioni tra sistemi mobili Linux e Windows, aprirà nuove strade ai programmatori. Non bisogna, infatti, dimenticare che a differenza del Desktop, Linux è ampiamente usato su dispositivi mobili e sui telefonini, un ruolo che verrà giocato con sempre maggiore decisione e diffusione anche grazie ad Android e all’impegno di Google. Diverrà pertanto interessante per i produttori riuscire a raggiungere in un sol colpo due tra le principali piattaforme utilizzate negli smartphone.

La notizia, inoltre, non può non essere associata ai rumors che vedono Nokia in trattative per l’utilizzo del sistema operativo di Microsoft all’interno dei propri smartphone. La casa finlandese potrebbe essere la prima ad usufruire delle Qt per Windows CE, non tanto per un facile porting delle applicazioni sui telefonini Linux, ma per garantirsi una facile manutenzione delle applicazioni al cambiare delle versioni di Windows CE, riducendo il tempo di adozione delle nuove release del sistema di Microsoft.

L’attuale beta supporta le release 5.0 e 6.0 di Windows CE e Windows Mobile, integrandosi prefettamente con gli SDK forniti da Microsoft. A corredo delle librerie Trolltech fornisce strumenti per il debug e per la progettazione visiva della GUI. La applicazioni scritte in Qt avranno lo stesso look and feel di quelle che appoggiano direttamente su Windows CE. Per quanto riguarda gli ambienti di sviluppo, attualmente viene supportato solo Microsoft Visual Studio 2005, ma la compatibilità con la versione 2008 verrà integrata con la release 4.4 finale. Altra mancanza a cui verrà posto rimedio nella versione finale, è il Qt-Webkit, che permetterà l’utilizzo del motore di rendering web targato Apple anche all’interno di Windows CE.

Come da tradizione, Trolltech ha rilasciato le librerie sia con licenza commerciale, a pagamento utilizzabile per applicazioni chiuse, sia opensource, utilizzabile solo per applicazioni rilasciate sotto la licenza GPL.