QR code per la pagina originale

L’EFF indaga sui rapporti tra Google e Governo

L'Electronic Frontier Foundation, non essendo riuscita per 6 mesi ad ottenere le conversazioni avvenute tra Google e un esponente del dipartimento di giustizia prima incaricata di giudicare il motore di ricerca e ora assunta da loro, ha aperto una causa

,

Ci potrebbero essere gli estremi per un brutto guaio per Google, al momento sospettato di corruzione nei confronti di Jane Horvath. La Hovart era ufficiale del dipartimento di giustizia in un momento in cui il motore di ricerca era sotto esame ed ora è stata assunta dall’azienda di Mountain View.

L’Electronic Frontier Foundation sta indagando e ha chiesto al dipartimento della giustizia di avere accesso alle comunicazioni tra Google e Jane Horvath per capire se ci sono gli estremi per una denuncia per comportamento scorretto. I tabulati richiesti sono quelli del febbraio del 2006 quando il dipartimento indagava Mountain View e fu sentenziato che non avrebbe avuto accesso a tutti i dati del motore di ricerca ma solo a 5.000 queries casuali.

Ormai sono sei mesi che la richiesta è stata formulata senza avere nessuna risposta: la prima domanda infatti risale all’Agosto del 2007 proprio quando Jane Horvath è stata presa come Senior Privacy Counsel a Google. Ora dunque l’EFF ha deciso di citare in tribunale il dipartimento di giustizia.

Le uniche risposte date da Google sul caso sono state relative al fatto che non c’è stata nessuna agevolazione per il gruppo durante le indagini, mentre dall’EFF arrivano accuse precise contenute in un PDF pubblico: «Google ha la possibilità come nessuno prima di lui di radunare informazioni personali su milioni di americani, e il dipartimento di giustizia e altre istituzioni hanno sviluppato ormai un grande appetito per quel tipo di informazioni. Vogliamo sapere che si sono detti Google e il principale avvocato difensore della privacy per il dipartimento prima che questo lasciasse la sua posizione nel governo».