QR code per la pagina originale

Tim: rimodulazione per l’Autoricarica

,

A quasi un anno di distanza dall’entrata in vigore del Decreto Bersani, anche la TIM sembra seguire la strada di Wind e H3G che in un recente passato hanno modificato alcuni loro piani tariffari con la classica rimodulazione.

Il gestore telefonico fa sapere che a partire dal 14 aprile 2008 subiranno delle modifiche le modalità di autoricarica presenti nei seguenti piani tariffari:

  • Autoricarica 190;
  • Autoricarica 300;
  • Flash TIM;
  • Flash TIM 24h.

La prima modifica riguarda i tempi di accumulo del bonus che permettono l’autoricarica.

Attualmente occorre raggiungere 50 minuti di telefonate ricevute (senza limiti di tempo) per ottenere il bonus.

Con la nuova rimodulazione per ricevere il bonus bisognerà ricevere 20 minuti di telefonate, ma nell’arco del singolo mese solare; i minuti che non raggiungeranno questa soglia mensile andranno persi.

Inoltre viene aggiunto il limite massimo di 70 bonus accumulabili mensilmente, mentre attualmente non ci sono limiti di bonus accreditabili.

Ad ogni bonus maturato si riceverà un SMS di conferma dell’avvenuta erogazione.

Unici fattori che non cambiano sono il contributo erogato per minuto di conversazione e la tipologia di traffico ammesso.

Questi cambiamenti saranno comunicati ai clienti tramite diverse forme di comunicazione:

  • SMS inviati ai clienti con questi piani telefonici;
  • informazione su carta stampata tramite il Corriere della Sera, La Repubblica e Il Sole 24 Ore.

I clienti dei suddetti profili tariffari avranno diritto, entro il 13 aprile 2008, di recedere senza penali ai sensi dell’art. 70.4 del D.Lgs. n. 259/2003.

Per ogni ulteriore informazione fare riferimento al call center 119.