QR code per la pagina originale

Alla sbarra il “Lupin della rete”

,

Brutte notizie per Gregory Kopiloff, il ladro di account, informazioni riservate ed altri dati sensibili.

Il “Lupin del Web“, così sembrerebbe essere stato battezzato, si era dichiarato colpevole per i reati di furto informatico e truffa telematica.

Kopiloff dovrà scontare quattro anni di carcere negli Stati Uniti. Tale sentenza rappresenterebbe una novità giuridica, considerato che mai la giustizia americana aveva sino ad ora condannato i rei di furto di identità a mezzo file sharing.

Kopiloff, anziché limitarsi a scaricare file protetti da copyright, avrebbe compiuto veri e propri furti online, servendosi del P2P, saccheggiando nelle cartelle condivise di centinaia di utenti.

Tale inconveniente riapre l’argomento della sicurezza informatica per gli utilizzatori di client P2P che, se usati senza le opportune precauzioni, potrebbero essere fonte di pericolosi attacchi da parte di arsenici… Lupin.