QR code per la pagina originale

Come migliorare le prestazioni della rete utilizzando lo Shaping (seconda parte)

,

Nella prima parte della guida abbiamo parlato delle soluzioni hardware dedicate per effettuare shaping di banda.

Ora parleremo invece di come sia possibile ottenere lo stesso risultato se non addirittura migliore utilizzando un computer (anche con caratteristiche modeste) come Shaping Server ed installandovi sopra opportuni software.

La difficoltà che potrebbe emergere nell’utilizzo di questa soluzione consiste nel dover necessariamente connettere tutti i computer client della rete, impiegando uno switch, allo shaping server. In caso contrario non si avrà nessun beneficio sulla rete o si otterrà solo uno shaping parziale.

Una volta fatti i dovuti collegamenti di rete occorre installare il software: se avete scelto di impiegare un sistema operativo Windows, gli applicativi sono per la maggior parte shareware (cito iNet Shaper) anche se non manca qualche freeware con funzionalità limitate (come Traffic Shaper XP). Per quanto riguarda Linux la situazione è ben diversa: è possibile scaricare dei moduli (anche con aptitude) totalmente open source che rispondono benissimo anche alle esigenze di Shaping business.

Nonostante questa soluzione sia più personalizzabile e possa addirittura abbassare l’investimento iniziale va ricordato che mantenere uno Shaping server costantemente acceso ha un costo di gestione abbastanza alto ed una configurazione sicuramente più macchinosa.