QR code per la pagina originale

Verizon e Mozilla uniti nel nome di Linux

Verizon Wireless e Mozilla entrano a far parte della Linux Mobile Foundation, consorzio che, partendo dalla collaborazione con alcuni operatori nel campo del mobile, mira a sviluppare un OS aperto per gli apparecchi mobili di prossima generazione

,

Verizon Wireless ha comunicato l’intenzione di puntare su Linux come piattaforma per i propri dispositivi mobili; a tale scopo la società di telecomunicazioni statunitense ha annunciato di essersi unita alla Linux Mobile Foundation. Nota anche come LiMo, si tratta di un consorzio che raccoglie gli sforzi delle principali aziende operanti nel settore mobile e interessare allo sviluppo di una piattaforma aperta basata sul popolare sistema operativo open source. In aggiunta, LiMo ha annunciato nuove alleanze con diverse importanti società del settore: SK Telecom, Infineon Technologies, Red Bend Software, Sagem Mobiles, SFR, Kvaleberg AS e non ultima Mozilla, interessata ad offrire un porting di Firefox per la piattaforma sviluppata dal consorzio.

«Verizon Wireless è impegnata nell’investire e incoraggiare l’innovazione, offrendo agli sviluppatori l’opportunità di sviluppare nuove scelte in campo wireless e espandendo il mercato del mobile», afferma nel comunicato ufficiale Kyle Malady, vice presidente di Verizon. «Ci aspettiamo che la nostra collaborazione con LiMo possa portare avanti tali principi». LiMo ha preso forma nel gennaio del 2007 attraverso gli sforzi di Motorola, NEC, NTT DoCoMo, Panasonic Mobile Communications, Samsung Electronics e Vodafone, partendo dal sogno di progettare una piattaforma in grado di offrire una valida alternativa nella produzione degli apparecchi mobili di prossima generazione, pur rimanendo totalmente aperta. L’inclusione di un partner del livello di Verizon rappresenta per il consorzio una grossa spinta in termini di crescita e di impatto sul mercato: «l’aggiunta di Verizon Wireless a LiMo rappresenta un’altra importante pietra miliare nella crescita e nell’impatto sul mercato della nostra fondazione», ha dichiarato Kiyohito Nagata di NTT DoCoMo, presidente di LiMo Foundation.

Secondo quanto riportato da Reuters, Verizon intende introdurre il suo primo apparecchio basato sul sistema sviluppato presso Limo Foundation nel 2009: «inizieremo con alcuni semplici apparecchi e poi vedremo come procedere», ha riferito nel corso di una conferenza Malady, aggiungendo inoltre che LiMo diventerà l’OS d’elezione per la società, pur continuando a sviluppare dispositivi basati sugli altri sistemi operativi.