Apple Lisa, anche a Cupertino i flop

Avremo a che fare con l’Apple Lisa per i prossimi dieci anni.Fu quello che pronunciò “Steve Jobs”, patron di Apple, alla presentazione di Lisa, un PC veramente avveniristico per i suoi tempi.Presentato nel Gennaio del 1983 ebbe vita molto breve, appena due anni. Ne vennero prodotti solo 10mila esemplari, sia per l’elevato costo, quasi 10.000

Avremo a che fare con l’Apple Lisa per i prossimi dieci anni.

Fu quello che pronunciò “Steve Jobs”, patron di Apple, alla presentazione di Lisa, un PC veramente avveniristico per i suoi tempi.

Presentato nel Gennaio del 1983 ebbe vita molto breve, appena due anni. Ne vennero prodotti solo 10mila esemplari, sia per l’elevato costo, quasi 10.000 Dollari, sia perché seppur avveniristica nella concezione la macchina si presentava troppo lenta.

Apple Lisa era una macchina a interfaccia grafica GUI (Graphic User Interface), derivata concettualmente dallo Xerox Alto e dallo Xerox Star (quest’ultimo messo in vendita nel 1981).

Apple Lisa fece molto parlare di sé e, nonostante tutte le critiche in quegli anni, quasi tutte le grandi società dotarono i loro uffici principali di almeno un Apple Lisa condiviso da tutti gli utenti.

Era utilizzato principalmente per impaginare i documenti, infatti abbinato ad una stampante ad aghi poteva stampare documenti dotati di un’impaginazione, cosa impossibile per gli altri PC dell’epoca.

Nonostante fossero in tanti ad utilizzarlo, quindi, il numero di computer effettivamente venduti fu molto ridotto, ma fece da apripista al suo successore l’Apple Macintosh.

Ti potrebbe interessare
Silvio Berlusconi e i gay: Facebook protesta
Web e Social

Silvio Berlusconi e i gay: Facebook protesta

Silvio Berlusconi torna a far discutere con un’uscita da più parti considerata poco felice sui propri gusti sessuali. “Meglio essere appassionato di belle ragazze che gay”, queste le parole pronunciate dal Presidente del Consiglio dal palco di una fiera milanese, indirizzate a coloro che nei giorni scorsi hanno puntato il dito contro il numero uno

David Ebersman, dal DNA a Facebook
Business

David Ebersman, dal DNA a Facebook

David Ebersman è il nuovo Chief Financial Officer di Facebook. Proveniente da 15 anni nella Genentech, oggi proprietà Roche, Ebersman va a sostituire il dimissionario Gideon Yu ereditando forti responsabilità: Facebook deve andare in attivo, obiettivo IPO

Turista fai da te? No sicurezza? Ahi ahi ahi…
Web e Social

Turista fai da te? No sicurezza? Ahi ahi ahi…

Evitare di fare online banking e shopping via internet presso gli Internet Cafe o, più in generale, su ogni postazione Pc pubblica. Dopo aver utilizzato Pc presenti in Internet Cafe o comunque di pubblico dominio, cancellare i dati temporanei nel browser, la history e i cookies. Non dimenticare di effettuare il log off se ci