Rhever un concorrente temibile per BitTorrent?

Da diversi giorni circola in Rete un nuovo programma di file sharing, si tratta di Rhever.Esso mira ad accattivarsi le simpatie degli utenti che sfruttano i circuiti P2P mettendo in cattiva luce BitTorrent e Limewire in particolar modo.Su Youtube sono stati caricati dei video che deridono i due client accusandoli di essere infestati da virus.Invece

Da diversi giorni circola in Rete un nuovo programma di file sharing, si tratta di Rhever.

Esso mira ad accattivarsi le simpatie degli utenti che sfruttano i circuiti P2P mettendo in cattiva luce BitTorrent e Limewire in particolar modo.

Su Youtube sono stati caricati dei video che deridono i due client accusandoli di essere infestati da virus.

Invece secondo i sostenitori di Rhever, l’internauta che l’utilizza, non corre alcun rischio di virus o fake quando scarica qualcosa, e ha, nel contempo, circa 60000 server a sua disposizione.

In realtà pare che Rhever sia soltanto un client che offre l’accesso al vecchio Usenet e, mediante i file NZB sarà possibile scaricare file di vario genere dal sito (tra qualche giorno operativo), NZB.net.

Sia Rhever che NBZ sono di proprietà della JHM Media, che è anche la società che detiene il dominio MySpaceBar.com a sua volta connesso al malware Scam.MySpaceBar, pertanto la situazione non sembra tanto chiara e limpida come cercano di fare credere i fautori di Rhever.

Ti potrebbe interessare