Atari Portfolio in un palmo di mano

Quando si parla di Atari, solitamente si tende ad associare questo nome al mondo dei videogiochi, visti e considerati i suoi passati storici e la sua attuale presenza in tale campo.C’è invece chi, magari più ferrato in storia dell’hardware, ricorda anche altre meraviglie tecnologiche sfornate anzitempo dalla casa statunitense. E proprio nello sviluppo di hardware

Quando si parla di Atari, solitamente si tende ad associare questo nome al mondo dei videogiochi, visti e considerati i suoi passati storici e la sua attuale presenza in tale campo.

C’è invece chi, magari più ferrato in storia dell’hardware, ricorda anche altre meraviglie tecnologiche sfornate anzitempo dalla casa statunitense. E proprio nello sviluppo di hardware per PC, Atari riserva più di una sorpresa, come questo Portfolio, primo palmtop PC-compatibile.

In poco più di 500 gr (incluse due pile stilo AA), nel 1989 questo piccolo gioiello racchiudeva una variante di MS-DOS, il DIP DOS 2.11, e ben 128 KB di RAM (nella prima versione) e 256 KB di ROM, in cui stazionano il sistema operativo e gli applicativi.

Una parte della memoria RAM fungeva da disco fisso (grazie a una batteria tampone che ne evitava la perdita dei dati), e opzionalmente era possibile acquistare delle memorie flash per espansioni, che partivano da 32 KB e arrivarono nel tempo fino a 4 MB, utilizzate anche come supporto per ulteriori software e giochi da utilizzare con il Portfolio.

La dotazione software di base era comunque di tutto rispetto: agenda, editor di testi, foglio di calcolo compatibile con la suite Lotus, calcolatrice, e rubrica con funzione di chiamata tramite i toni riprodotti dall’altoparlante.

Infine, quest’aura di prodotto ad alta tecnologia gli è valsa, di li a pochi anni, una parte in Terminator 2: Il giorno del giudizio, quando un giovane John Connor (Edward Furlong) cerca di forzare un bancomat proprio con il suo Atari Portfolio.

Ti potrebbe interessare
Fujitsu LifeBook MH330: netbook 10,1 pollici da 1 Kg
fujitsu netbook

Fujitsu LifeBook MH330: netbook 10,1 pollici da 1 Kg

Fujitsu ha presentato Lifebook MH330, nuovo netbook da 10,1 pollici caratterizzato da un equipaggiamento hardware nella norma ma dimensioni estremamente contenute. Lo spessore si attesta infatti sui 18,5 mm nella parte frontale e 24,5 mm in quella posteriore, per un peso totale pari a poco più di 1 Kg nella versione con batteria a tre

Uno Mobile e Amadori: telefonate gratis
Google

Uno Mobile e Amadori: telefonate gratis

Il gestore Mobile virtuale Uno Mobile regala telefonate e SIM gratis.Grazie all’accordo con la Amadori, è possibile ricevere una SIM Carrefour UNO Mobile gratis con 5 euro di traffico omaggio incluso.Sarà sufficiente acquistare presso gli Ipermercati Carrefour una confezione di Filetti Impanati Amadori “Fidatissimi” in formato famiglia e di un prodotto a scelta tra Birbe,

Assaggi di Kumo in Live Search
Software e App

Assaggi di Kumo in Live Search

Microsoft ha dato il via nel mese di marzo ad una fase di testing di Kumo. Seppure il tutto proceda internamente alla società, alcune caratteristiche della nuova soluzione di ricerca sembrano essere state avvistate pubblicamente all’interno di Live Search

Assemblaggio di un computer fai-da-te (parte seconda)
cpu raffreddamento

Assemblaggio di un computer fai-da-te (parte seconda)

Per iniziare l’assemblaggio del nostro computer ci servono alcuni attrezzi di semplice reperibilità, un cacciavite con punta a croce, possibilmente calamitata, un cacciavite con punta a taglio, un paio di pinze a becchi piatti ed eventualmente una tronchesina, il tutto è subordinato ad uno spazio adeguato, con una buona illuminazione.Siamo pronti ad iniziare, posizioniamo ora