novità

Savio Bellini

6600, il supercomputer targato CDC
ibm supercomputer

6600, il supercomputer targato CDC

Tra gli anni ’60 e i ’70, vi fu una società all’avanguardia soprattutto nel campo dei supercomputer, ovvero quei calcolatori che per costo/mole/impiego vengono indirizzati non all’utenza singola ma a grosse realtà.Questa è la CDC ovvero Control Data Corporation, nata nel 1957 e attiva inizialmente in un campo completamente differente dalla progettazione di supercomputer.Poi però,

Sharp X68000, l’home computer “made in Japan”
atari motorola sharp

Sharp X68000, l’home computer “made in Japan”

Spesso chiamata anche X68k, si tratta di un vero e proprio home computer made in Japan e prodotto dalla Sharp Corporation, il quale ha vissuto un’ottima carriera come sistema per videogiochi.Il cuore di questa macchina è una CPU Motorola 68000, adottata anche negli stessi anni da Amiga e Atari ST. Ma le differenze si fermavano

Un IBM 5100 per salvare il futuro
ibm portatile

Un IBM 5100 per salvare il futuro

Tempo fa, in un passato articolo, parlammo della nascita del computer comunemente chiamato IBM PC (per la precisione il modello era il 5150) e della conseguente nascita di uno standard di fatto come il computer IBM compatibile, senza dubbio una delle basi dell’informatica dei giorni nostri.Questo accadeva nel 1981, mentre ben sei anni prima, nel

Commodore 16 e gli insuccessi di CBM

Commodore 16 e gli insuccessi di CBM

Siamo nel 1984, e dopo soli due anni dall’uscita del Commodore 64, Commodore Business Machine individua una nuova fetta di mercato in cui cercare di essere presente piazzando una delle proprie macchine.In quegli anni, CBM aveva a listino sostanzialmente due personal computer. Si trattava del VIC-20, il quale era orientato alla economicità di prodotto, e

Il piccolo grande mago dei videogames
nintendo

Il piccolo grande mago dei videogames

Spesso cinema e tecnologia vanno a braccetto e si integrano a meraviglia. Poi invece, capita che in alcuni casi, si arrivi a critiche anche abbastanza dure, soprattutto quando il primo viene utilizzato come veicolo per cercare di imporre la seconda.E proprio una situazione del genere si verificò quasi vent’anni fa, quando negli Stati Uniti venne

Power Glove, il guanto da gioco Nintendo
nintendo

Power Glove, il guanto da gioco Nintendo

Nel corso della sua vita, Nintendo ha sempre cercato di innovare il settore video ludico, e se oggi si trova nella sua posizione di venditore dai grandissimi numeri pur non disponendo di una piattaforma “tecnicamente” superiore alle concorrenti, questo suo ottimo risultato è da imputarsi in buona parte alla sua capacità di innovare.Oggi, se crediamo

VRML e la navigazione tridimensionale
Web e Social

VRML e la navigazione tridimensionale

Nei vari fallimenti della storia dell’informatica, possiamo trovarne tanti in ambito hardware, quanti in quello software. Oltre questi però, non dobbiamo dimenticare un altro particolare settore in cui è facile non avere successo, e cioè quello degli standard.Proprio in questo ambito va a posizionarsi un linguaggio di programmazione come VRML, ovvero Virtual Reality Modelling Language,

OpenDoc e lo standard della Apple
software standard

OpenDoc e lo standard della Apple

Nel mare delle applicazioni, degli studi, e di tutto ciò che non ha reso quanto si sperasse, trovano posto anche futuri standard poi mai divenuti tali.In questo caso parliamo di Apple, quando nel suo periodo senza Steve Jobs al comando, decise di imbarcarsi nello sviluppo di un nuovo framework chiamato OpenDoc, e in grado di

Commodore PET, il computer domestico

Commodore PET, il computer domestico

Negli anni ’70, il maggiore fornitore di chip per calcolatori era Texas Instruments, e ovviamente tutti basavano i layout delle proprie macchine su quei chip. Tutto filava liscio, almeno fino a quando TI non decise di far lievitare il costo dei suoi prodotti.A questo punto, Commodore scorge all’orizzonte una giovane realtà, ovvero MOS Tecnology Inc.

Kodak Instamatic e la foto per tutti
kodak

Kodak Instamatic e la foto per tutti

Siamo agli inizi degli anni ’60 e lo sviluppo di pellicole fotografiche a colori è in piena fermentazione, mentre le macchine cercano di ridurre sempre più le loro dimensioni.Kodak è un grosso produttore, reduce sia di molte innovazioni sul fronte delle pellicole, sia di una serie di macchine fotografiche con cui cerca di rendere la

QuickTake e i fotografi Apple
kodak

QuickTake e i fotografi Apple

Nella prima metà degli anni novanta, la casa della mela mordicchiata non godeva di ottima salute, almeno non la stessa da quando circa dieci anni prima il suo padre fondatore Steve Jobs s’era visto costretto a partire per altri lidi.Sono gli anni in cui la contemporanea Apple si guarda intorno e vede qualcosa. Nota che

M24 e la Olivetti secondo produttore mondiale
olivetti

M24 e la Olivetti secondo produttore mondiale

Se è vero che dobbiamo a IBM la nascita dello standard PC, quando agli inizi degli anni ’80 con il suo IBM 5150 introdusse il concetto di architettura aperta, è anche vero che in quegli stessi anni, l’Italia stava per diventare uno dei capisaldi in quello stesso settore. Questo avvenne quando si decise di approntare

Olivetti Elea 9003 e l’eccellenza italiana
olivetti

Olivetti Elea 9003 e l’eccellenza italiana

C’è stato un periodo nella storia del nostro paese, in cui l’industria informatica era all’avanguardia nel mondo.Portatrice sana di tecnologia era la Olivetti, quella fabbrica tutta italiana che già molti anni prima di Steve Jobs aveva capito quanto lo sviluppo tecnologico non fosse il fattore unico in grado di poter dare l’eccellenza ai propri prodotti,

Dynabook e il laptop per bambini
intel

Dynabook e il laptop per bambini

Capita molto spesso che un progetto troppo all’avanguardia sui tempi, poi non risulti fattibile e, per un motivo o per un altro, non veda mai la luce.Questo è quanto capitato al progetto Dynabook, quello che sarebbe dovuto essere il primo laptop per bambini, molto simile all’odierno concetto che abbiamo noi di tablet PC (o netbook).

Commodore Executive 64, il portatile targato CBM
commodore-64 portatile

Commodore Executive 64, il portatile targato CBM

La storia del Commodore 64 è ben nota a tutti. Ha trovato spazio anche tra le nostre pagine in un post di qualche mese fa.Fra i tantissimi primati di questa macchina venduta in un numero di esemplari superiore ai 17 milioni, ve n’è uno forse non sempre messo in evidenza nel corso degli anni a

Ericofon telefono monoblocco da Ericsson

Ericofon telefono monoblocco da Ericsson

Si sa, molte volte oggetti nati da precise esigenze professionali trovano poi diffusione presso l’utenza di massa e in alcuni casi, raggiungono una diffusione talmente capillare e mondiale da rimanere impressi per decenni.Questa, in poche parole, è la storia dell’Ericofon, telefono da casa monoblocco prodotto da Ericsson a metà degli anni ’80.Comodo e pratico, questo

Valentine la rossa portatile Olivetti
olivetti portatile

Valentine la rossa portatile Olivetti

In un precedente articolo, parlammo a lungo della Olivetti Lettera 22, una macchina da scrivere rivoluzionaria per l’epoca, nata dall’ingegno di Nizzoli per la italianissima Olivetti. Questa era però una macchina dal design molto austero, anche se apprezzatissima e meccanicamente ineccepibile, volutamente “chic”.Quella che sarebbe stata la nuova nata, invece, fin dal suo proporsi intende

Wiki wiki bus e il sapere per tutti
wikipedia

Wiki wiki bus e il sapere per tutti

Fino a non molti anni fa, il sapere veniva inteso come Enciclopedie dai grossi volumi (vere pietre miliari del Vintage), riposti in interi scaffali e ovviamente, il sapere in questa forma ha sempre avuto il suo prezzo.Poi hanno iniziato a fare capolino le prime Enciclopedie Multimediali, le quali erano però sempre legate alla vecchia concezione

Centipede il primo videogame con mano femminile
atari

Centipede il primo videogame con mano femminile

Com’è ben risaputo, nei primi anni del “videogioco” Atari ha sfornato titoloni di tutto rispetto, acquisendo una certa importanza nel campo.Tra i tantissimi titoli degni di essere ricordati, sicuramente ve n’è uno forse meno popolare di altri, ma che di certo ha avuto i suoi primati.Stiamo parlando di Centipede, e siamo nel 1980 quando Atari

Altair 8800 e il BASIC di Bill Gates

Altair 8800 e il BASIC di Bill Gates

La nascita di un piccolo caso storico, vista dopo 40 anni sembra una tipica storia da copione. Siamo sul finire degli anni ’60 e due ingegneri, E. Roberts e Forrest M. Mimms III decidono di abbandonare i propri lavori e dedicarsi alla produzione di modellini di missili, sfruttando le loro conoscenze in campo elettronico.Nel 1969,