QR code per la pagina originale

Apple forse pronta alla svolta low cost

In un nuovo evento che si terrà martedì prossimo la casa di Cupertino potrebbe presentare dei nuovi laptop dal costo inferiore ai 1.000 dollari, uno standard che per Apple equivale al low cost. A fomentare le ipotesi ci sono anche delle foto rubate

,

«L’occhio di bue si sposta sui notebook»: è questa la frase sibillina con cui la Apple invita giornalisti e opinionisti al suo prossimo evento che si terrà martedì alle 10.30am ora statunitense e nel quale presenterà, con tutta evidenza, importanti novità relative al comparto laptop.

Come al solito sono partite immediatamente le speculazioni, le indagini e le ipotesi su quali possano essere le novità e tutti sembrano concordare sul fatto che si tratterà della presentazione di un nuovo computer portatile dal prezzo inferiore ai 1.000 dollari, cioè un prodotto etichettabile come “low cost” per quelli che sono gli standard di Cupertino. Trattasi di una mossa che, se trovasse conferma nei fatti, sarebbe una vera svolta per la società di Steve Jobs, storicamente legata ad una fascia di prezzi ampiamente più alta della media.

A diffondere la voce sono principalmente due siti che si dicono ben informati. Il primo è Inquisitr che spiega come una fonte giudicata affidabile abbia comunicato che i punti vendita ufficiali Apple hanno ricevuto un nuovo listino con 12 fasce di prezzo diverse per i portatili, 4 in più delle solite 8. Il range di tali prezzi andrebbe dagli 800 ai 1300 dollari, cosa che fa capire come anche il più economico di tali nuovi portatili sarà circa 200 dollari sotto gli standard attuali.

Scatti nuovo laptop Apple (by AppleInsider)

AppleInsider dall’altra parte sfoggia alcuni scatti di prototipi hardware che, si sostiene, potrebbero appartenere ai nuovi modelli.

Non ci sono informazioni sul fatto se tali nuovi modelli siano dei sublaptop o semplicemente dei normali portatili Apple dal prezzo ridotto. Dalle foto però si vedono sul lato una porta Firewire 800, due USB, una Ethernet, audio in e audio out e quella che sembra una porta mini-DVI. Se le immagini in questione fossero autentiche, peraltro, si tratterebbe di un processo completamente nuovo per Cupertino che si troverebbe a partire, in fase di costruzione, da un unico blocco d’alluminio.