QR code per la pagina originale

Anche eBay travolta dalla crisi

,

L’altalena dei titoli in borsa non risparmia neanche eBay. La piazza più popolare del mercato Web ha pubblicato la notte scorsa i risultati del suo terzo trimestre fiscale, dati che hanno avuto immediati effetti catastrofici a Wall Street: il 14% ceduto al Nasdaq a cui sono seguite perdite di oltre 3 punti percentuali sugli scambi degli after hours.

Fra i motivi della picchiata ci sarebbe inoltre un pessimo outlook per il trimestre conclusivo, il periodo su cui la compagnia punta maggiormente coincidendo con le feste natalizie.

Per il quarto trimestre la compagnia prevede utili a 3941 cent per azione, risultato che sarebbe inferiore a quello dell’anno passato, nonché deludente rispetto ai 47 cent attesi dagli analisti.

Al magnate delle aste on line non rimane che rallegrarsi per i risultati dei suoi due satelliti, il servizio di pagamento PayPal e quello di chiamate Skype che registrano una diagnosi in completa antitesi con eBay.

Secondo Webnews:

“PayPal cresce del 26%, portando il proprio introito netto a 597 milioni di dollari, mentre Skype cresce del 46% e si trova 143 milioni di netto oltre a 32 milioni di utenti aggiuntivi”.