QR code per la pagina originale

Motorola ci riprova con il touchscreen

,

Il bello è che la Motorola un telefono touchscreen già ce l’aveva nel listino: il Ming, che è stato anche un discreto successo nel mercato asiatico. Tuttavia l’arrivo dell’iPhone e poi l’adeguamento degli altri Big ha reso indispensabile non solo un modello che si comanda con il tocco ma anche che consenta di fare tali operazioni nella maniera dettata da Apple.

Così arriva sul mercato il secondo cellulare Motorola con touchscreen, il quale eredita dal primo la fortunata idea di uno sportelletto trasparente che consente (a telefono chiuso) di comandare lo schermo sempre con il tocco. Ovviamente le potenzialità e la dotazione tecnica è di prim’ordine per la linea e lo stile Motorola, che non è (per dire) la scuola Nokia, la quale più che sul design punta sulla potenza.

Il Krave ZN4, così si chiamerà, sarà venduto da Verizon a 150 dollari e un contratto da due anni. La competizione con il telefono Apple è assicurata, infatti al contrario degli altri rivali anche Motorola storicamente punta sul design dei propri modelli e dopo il forte exploit del Razr non c’è stato un altro concept all’altezza.

Tuttavia la “novità” di Motorola sembra inadeguata a reggere il passo del mercato dei telefoni che si comandano con il tocco, genericamente dotati di applicazioni proprie che traggano vantaggio dalla novità, come fa Apple o Google con HTC, oppure di potenzialità e servizi fuori dal comune come fa Nokia.