QR code per la pagina originale

Microsoft, l’ultimo passo prima del SP2 di Vista

Il Service Pack 2 di Windows Vista e Windows Server 2008 si avvicina a grandi falcate: Microsoft ha compiuto l'ultimo passo del percorso di avvicinamento al SP2 distribuendo la Release to Manifacturing che tradizionalmente anticipa la versione finale

,

L’ultimo passo prima del Service Pack 2 è compiuto: Microsoft ha rilasciato da breve gli installer relativi alle versioni Release to Manifacturing (RTM) di Windows Vista Service Pack 2 e Windows Server 2008 Service Pack 2. Trattasi della fase immediatamente antecedente al rilascio delle versioni finali dei rispettivi SP2, previsto ormai entro le prossime settimane.

Trattasi di due installer differenti disponibili entrambi in 5 lingue: inglese, francese, tedesco, giapponese e spagnolo. Il primo, denominato Windows6.0-KB948465-X86.exe, è relativo a Windows Vista e Windows Server 2008 in versione a 32bit e comporta un download da 348.3 MB. Il secondo, denominato Windows6.0-KB948465-X64.exe, è relativo a Windows Vista e Windows Server 2008 in versione a 64 bit e comporta un download da 577.4 MB. Spiega l’articolo di supporto: «Il Service Pack 2 (SP2) per Windows Vista e per Windows Server 2008 supporta nuovi tipi di hardware e di standard hardware emergenti. Questo Service Pack include tutti gli aggiornamenti resi disponibili a partire dal Service Pack 1 e semplifica la distribuzione per utenti, sviluppatori e professionisti IT».

L’uso dei due installer è consigliabile soltanto per gli utenti che intendono anticipare i tempi nell’installazione del Service Pack, mentre in assenza di urgenze particolari è consigliabile l’attesa della versione finale del SP2. La versione Release to Manifacturing, infatti, è la versione di prova dell’aggiornamento che verrà, l’ultimo test pubblico prima del rilascio del pacchetto finale stabile ed ufficiale.

Il primo Service Pack di Windows Vista fu rilasciato nel mese di Aprile del 2008, mentre quello successivo sarebbe dovuto giungere nell’Aprile del 2009 (un mese in anticipo, pertanto, rispetto alla tempistica odierna). Trattasi peraltro non solo di un passo avanti nel ciclo di vita di Windows Vista: con Windows 7 alle porte lo stesso rilascio del SP2 del sistema attuale rappresenta un passo ulteriore verso il rilascio della versione successiva del sistema operativo, attesa per l’estate e pronta a marciare verso la stagione natalizia forte delle preinstallazioni sui computer in distribuzione sotto l’albero.

Update
Come correttamente segnalato nei commenti, la versione in download è da considerarsi “gold”, la versione finale per il passaggio all’SP2.