QR code per la pagina originale

Tutte le novità presentate al WWDC 2009

,

L’attesissimo keynote Apple al WWDC 2009 è passato e le novità di cui parlare sono davvero tante. Tutti coloro che hanno avuto modo di seguire il liveblogging di Webnews hanno già avuto modo di ricevere le principali informazioni sui nuovi prodotti. Vediamole ora nel dettaglio.

La prima novità riguarda il comparto dei portatili made in Cupertino. Apple introduce sul mercato il nuovo Macbook Pro da 15″, completando così la linea unibody. Il computer è dotato di una nuova batteria non removibile in grado di garantire 7 ore di autonomia e 1000 cicli di carica. L’innovazione principale riguarda però uno slot SD, per leggere le proprie schede di memoria direttamente dal proprio portatile. Dotato di processore Intel Core Duo e di grafica nVidia, supporta fino a 8GB di RAM e hard disk da 500 GB (250GB se in formato solido SSD). Il tutto per $1699.

Anche Macbook 13″ Unibody e Macbook Air vengono aggiornati. Il primo viene promosso alla linea “Pro”, dotandolo di lettore SD, RAM fino a 8 GB, hard disk in configurazione 500GB (250GB per SSD). Con grande soddisfazione degli appassionati, ritorna il supporto alla FireWire 800. Macbook Air adotta una linea più accattivante e subisce un netto taglio di prezzo: 1499 dollari per la configurazione base. Tutti la linea di portatili Apple è stata resa eco-compatibile, i computer portatili Apple diventano così i più verdi al mondo.

Le sorprese non finiscono qui. Dopo la sezione hardware, infatti, Apple ha annunciato l’imminente arrivo di Snow Leopard. Il nuovo sistema operativo di Cupertino conferma tutti i rumor che si sono susseguiti in rete negli ultimi mesi: supporto OpenCL, funzionamento a 64bit, Safari4, Quicktime X, nuove funzionalità di gestione dei file in coverflow e ottimizzazione delle gesture per la trackpad multitouch. Il tutto per un prezzo superconveniente: solo 29 dollari se siete già in possesso di Leopard, 129 dollari qualora passiate a Snow Leopard da Tiger o precedenti. Il nuovo sistema operativo sarà disponibile nei negozi dal prossimo settembre.

Non potevano, ovviamente, mancare novità e colpi di scena riguardo a iPhone, il prodotto più atteso e più discusso degli ultimi mesi. Si parte con il firmware iPhone 3.0, disponibile dal 17 giugno in download gratuito per tutti i modelli iPhone e a circa 9 dollari per iPod Touch. Il nuovo firmware conferma tutte le funzioni già emerse dalla beta: copia/incolla, MMS, formato panoramico disponibile per qualsiasi applicazione Apple, supporto a HTML5, velocità nell’esecuzione di JavaScript e tethering. Inoltre, iPhone 3.0, in abbinamento a Mobile Me, permette l’utilizzo di funzioni avanzate quali “Find My Phone“, il servizio che permette di ritrovare melafonini persi o rubati e, eventualmente, cancellarne da remoto tutti i dati che potrebbero finire in mano ad intenzionati. Il nuovo firmware si rivela molto prestante nell’esecuzione di videogiochi e applicazioni complesse, come quelle mediche, tanto che TomTom ha annunciato una suite di navigazione appositamente creata per lo smartphone di Cupertino.

Il nuovo firmware non può che trovare un binomio perfetto con il nuovo iPhone 3Gs. La sigla “s” sta per “speed”: il nuovo melafonino è in grado di raggiungere appieno i 7,2 Mbit di connessione previsti per connessioni HSDPA. Esteticamente identico al suo predecessore, dispone di una fotocamera da 3,2 Megapixel con supporto autofocus e videoregistrazione. I video possono essere editati on the go e uplodati su YouTube direttamente dal proprio dispositivo. iPhone 3Gs, inoltre, è dotato di un nuovo accelerometro che permette di definire con accuratezza sulle mappe i propri spostamenti, supporta pienamente Nike+ e la durata della batteria raggiunge le 9 ore in navigazione. Disponibile in tagli da 16 o 32 GB, il nuovo iPhone ha un costo di 199 – 299 dollari a seconda del taglio di memoria prescelto.

Confermata anche la versione da 99 dollari che, tuttavia, non risponde affatto ai rumor più insistenti apparsi in rete. Per 99 dollari, infatti, è possibile accaparrarsi un iPhone 3G 8GB classico, senza poter così usufruire delle innovazioni di iPhone 3Gs. Considerando, tuttavia, che non vi sono stati cambiantei radicali per il nuovo nato fra gli Smartphone di Cupertino, iPhone 3G a prezzo scontato potrebbe rivelarsi un ottimo affare.

iPhone 3G a prezzo ridotto è già disponibile per gli utenti nordamericani, mentre per il nuovo iPhone 3Gs bisognerà attendere il 19 giugno. Ulteriori informazioni sui nuovi prodotti sono presenti sul sito Apple.