QR code per la pagina originale

Visual Search: Bing introduce la ricerca visuale

,

Uno dei limiti principali dei motori di ricerca è la capacità di cercare un oggetto che non sia strettamente legato al testo, ovvero cercare contenuti multimediali quali un filmato o una fotografia, contenuti che spesso, se non adeguatamente “taggati”, risultano per lo più introvabili.

Un problema che spesso è stato a centro dei progetti di Google ad esempio, ma anche gli altri motori di ricerca si sono impegnati in questo campo, motori di ricerca come Bing, che sembra, a detta di Microsoft, aver trovato la soluzione giusta con Visual Search.

Una novità che potrebbe rappresentare un passo importante nel settore e soprattutto nella fruizione di Internet in generale, questo perché nell’era del Web 2.0 si assiste sempre più alla “fusione” in un solo sito tra contenuti testuali (discretamente facili da raggiungere tramite un search engine) e contenuti “non testuali” che finora sono stati di difficile catalogabilità.

Secondo quanto affermato dal team che si occupa di Bing, pare che una parziale soluzione a questo problema venga proprio dall’abbinamento del motore di ricerca di Redmond con Silverlight. Grazie a questa accoppiata sarà più semplice, per gli utenti, cercare tra i risultati visivi l’oggetto o il filmato che veramente interessa, portando ad un risparmio del 20% sul tempo impiegato in precedenza per cercare un analogo contenuto.

La novità di Bing, che probabilmente si inserisce tra quelle che arriveranno con la cosiddetta versione 2.0, sarà quella di fornire delle gallerie fotografiche per ogni query richiesta, consentendo all’utente di scorrere con facilità e con pochi click i vari risultati al fine di trovare con semplicità ciò che si cerca.

Particolarmente utile è l’organizzazione dei risultati per mezzo di categorie generali, tanto che se si cercherà una foto di un preciso modello di automobile, basterà scegliere la rispettiva categoria per avere filtrati tutti i risultati pertinenti, ma la stessa cosa si potrà fare con tanti altri oggetti, in modo da avere quasi un catalogo online, pieno di immagini, dentro cui scegliere di volta in volta ciò che interessa.

La nuova funzione, presente all’indirizzo www.bing.com/visualsearch, sembra sia disponibile solo per la versione definitiva di Bing, quindi non sarà utilizzabile nella versione italiana, ancora in Beta, del nuovo motore di ricerca di Microsoft.