Geohot: jailbreak per iPhone e iPad in arrivo

In un post pubblicato nelle scorse ore sul suo blog, Geohot ha affermato di essere tecnicamente in grado di fornire una soluzione di jailbreak per praticamente tutti i dispositivi mobili Apple, compreso iPad. Nulla è dato sapere sulla disponibilità dell’applicazione per il pubblico, ma la strada è segnata.Nel video, l’hacker mostra un jailbreak perfettamente funzionante

In un post pubblicato nelle scorse ore sul suo blog, Geohot ha affermato di essere tecnicamente in grado di fornire una soluzione di jailbreak per praticamente tutti i dispositivi mobili Apple, compreso iPad. Nulla è dato sapere sulla disponibilità dell’applicazione per il pubblico, ma la strada è segnata.

Nel video, l’hacker mostra un jailbreak perfettamente funzionante e soprattutto di tipo untethered sul proprio iPod touch di ultima generazione. Ciò significa che presto non sarà più necessario connettere il telefono o il lettore al computer per poterlo avviare in seguito ad ogni spegnimento: il jailbreak, in altre parole, sarà permanente.

Ma c’è un dettaglio ancora più interessante. Sul suo blog, Geohot scrive:

Il jailbreak è una soluzione completamente software, facile da usare come blackra1n. È di tipo permanente, funziona su tutti i modelli attualmente tethered (vale a dire i più recenti iPhone 3GS e iPod touch, n.d.T.), e probabilmente funzionerà anche su iPad.

Per farla breve, ciò significa che iPhone 2G, iPhone 3G, iPhone 3GS, iPod touch e iPad (in tutte le loro varianti) saranno sbloccabili e personalizzabili. A differenza di soluzioni simili, come i già visti GreenPois0n o Gull1Hack, la soluzione di Geohot ha il vantaggio di essere estremamente famosa: ciò significa che migliaia di utenti prima di noi hanno provato il software e lasciato le proprie impressioni, o riportato i problemi incontrati. Ciò permette di avere a propria disposizione un patrimonio di informazioni a cui attingere nel caso in cui i medesimi problemi dovessero capitare a noi.

Non c’è una data precisa di rilascio, ma a giudicare dal video siamo probabilmente a buon punto. Come sempre, attenzione a non gettarsi subito in una pratica non ufficiale come questa, che ha lo sgradevole difetto di far decadere la garanzia. Il tempo, in questi casi, porta solo consiglio.

Ti potrebbe interessare