Il data center di Apple sito in Carolina sarà pronto entro la fine dell’anno

Tempo fa vi avevamo parlato di alcuni rumor che erano circolati riguardo a un enorme data center che Apple progettava di costruire in North Carolina, grazie anche ad alcuni “sconti” che lo stato coinvolto avrebbe assicurato alla società di Cupertino. Annunciato nel 2009 con un preventivo di spesa di un miliardo di dollari, l’ormai celebre

Tempo fa vi avevamo parlato di alcuni rumor che erano circolati riguardo a un enorme data center che Apple progettava di costruire in North Carolina, grazie anche ad alcuni “sconti” che lo stato coinvolto avrebbe assicurato alla società di Cupertino. Annunciato nel 2009 con un preventivo di spesa di un miliardo di dollari, l’ormai celebre data center sarà pronto entro fine anno e occuperà una superficie di ben 152.400 metri quadrati.

L’annuncio è stato dato durante la conferenza di ieri che ha riguardato i risultati finanziari del Q3 2010.

Steve Jobs ha annunciato che questo enorme complesso sarebbe stato pronto per l’utilizzo entro la fine dell’anno in corso. Non è ancora chiaro quale potrebbe essere l’utilizzo di questa struttura anche se, proprio per le grandi dimensioni e le conseguenti enormi capacità, molti credono che questa mossa possa segnare l’entrata di Apple anche nel settore del cloud computing.

Per esempio, il nuovo data center potrebbe essere utilizzato per permettere a iTunes di trasmettere dati in streaming oppure per permettere agli iPod, iPhone e iPad di tutto il mondo di sincronizzarsi senza fili.

Apple potrebbe perfino decidere di utilizzare questa costruzione per aumentare le funzioni di Apple TV che potrebbe diventare una piattaforma per videogiocatori.

L’esperienza del servizio On Live, in questo senso, è utile a capire le potenzialità di questo settore.

On Live permette infatti di giocare a videogiochi tramite streaming in modo che i calcoli riguardanti la grafica e le altre operazioni vengano effettuati direttamente dai server centrali. In questo modo macchine poco potenti come vecchi PC o device portatili, come iPad, potrebbero far girare giochi che richiedono notevoli risorse.

Se Apple decidesse di invadere anche questo settore potremmo assistere a una nuova rivoluzione marchiata Mela.

Ecco una ripresa aerea riguardante il nuovo data center che può permetterci di capire le dimensioni di questo colosso:

Ti potrebbe interessare
Star Sales CRM: gestiamo le vendite
Google

Star Sales CRM: gestiamo le vendite

Star Sales Manager è una completo software per la gestione delle vendite (Sales CRM) utilizzabile sia su Pocket PC che sul desktop.Molto completo nelle funzioni offre tutti gli strumenti utili per conservare e proteggere il proprio lavoro.Tutti i dati in “Star Sales Manager” possono essere copiati, creati, modificati e archiviati sul proprio PC in modo

Orange promuove le tariffe flat
Google

Orange promuove le tariffe flat

Nel Regno Unito, Orange si sta apprestando a lanciare diverse offerte che prevedono una navigazione in internet illimitata e la possibilità di usufruire dei diversi servizi di telefonia mobile ad un costo fisso. In pratica si tratta di quelle offerte flat che, al momento, nel nostro Paese sono mancanti. Probabilmente, le offerte che promuoverà Orange