T-Mobile lancia il Dell Streak 7 a 450 dollari

T-Mobile ha annunciato il Dell Streak 7 ad un prezzo concorrenziale di 200 dollari con abbonamento. Come reagiranno i concorrenti?

Le soluzioni tablet delle aziende si stanno moltiplicando, così come le proposte commerciali, e sul mercato è arrivato il Dell Streak 7 che l’operatore T-Mobile lancerà con un prezzo di 199.99 dollari con contratto a partire dal 2 febbraio. In alternativa sarà possibile acquistare lo Streak 7 direttamente, ma pagando un prezzo pari a 450 dollari. Un prezzo interessante, quindi, soprattutto se si considera che il Samsung Galaxy Tab è venduto a 500 dollari libero oppure a 300 dollari con due anni di contratto.

Come suggerito da Engadget, è probabilmente vero il fatto che il Galaxy ha caratteristiche migliori in un confronto diretto, tra cui un display con risoluzione migliore ed una batteria più capace, ma il Dell Streak 7 potrebbe avere degli assi nella manica, in particolar modo per il fatto di essere pubblicizzato come il primo tablet 4G. La conferma definitiva arriva direttamente da Twitter, ove è apparso l’annuncio T-Mobile.

La dotazione hardware dello Streak comprende un processore NVIDIA Tegra 2 da 1 GHz, uno schermo da 7 pollici, doppia fotocamera (da 1.3 e 5 megapixel) e il supporto ad Android 2.2. Completa la dotazione hardware e software la compatibilità con Flash, per una esperienza completa di navigazione. L’interfaccia grafica si appoggia a Stage, la proposta di Dell per migliorare l’uso del tablet e l’accesso alle varie applicazioni.

Non è possibile sapere, però, se in futuro verrà realizzato un aggiornamento dello Streak ad Android 3.0. Questa è una delle prime proposte sul mercato a scendere sotto i 500 dollari: bisognerà ora capire come reagiranno i principali produttori e se decideranno o meno di abbassare i prezzi in questa sfida concorrenziale (a tutto vantaggio di una maggiore diffusione dei tablet tra l’utenza).

Ti potrebbe interessare
Android recupera, iPhone segna il passo
Android

Android recupera, iPhone segna il passo

Un report Millennial Media riconsegna un importante spaccato dell’odierna situazione nel mercato dell’advertising mobile negli USA. Android è in forte recupero, ma al momento l’iPhone controlla indisturbato il 62% delle impression complessive