Streaming musicale ad aprile su Mobile Me?

Apple potrebbe lanciare lo streaming musicale da Mobile Me già da aprile, a costi ragionevolissimi.

Secondo alcune indiscrezioni che circolano sulla rete, Apple avrebbe intenzione di lanciare una versione aggiornata di Mobile Me ad aprile con integrato un nuovo servizio chiamato Music Locker, una sorta di backup online dei nostri contenuti digitali in attesa del salto definitivo nel cloud.

Non si tratta ufficialmente di una sincronizzazione on the cloud di tutti i dispositivi e computer configurati col medesimo account iTunes, ma poco ci manca. L’idea, per ora, è di fornire un backup affidabile e continuo su server Apple di tutta la propria libreria musicale, delle foto e dei video, così da poterle ripristinare tramite Internet nel caso in cui qualcosa vada perduto:

“Un accordo di questo tipo permetterebbe agli utenti iTunes di tenere un backup permanente degli acquisti musicali se gli originali venissero danneggiati o persi, hanno affermato le persone vicine ai fatti. Il servizio permettere inoltre di scaricare i contenuti su iPad, iPod ed iPhone legati dallo stesso account iTunes, hanno affermato. La mossa va intesa come un passo ulteriore verso i contenuti conservati in modo centralizzato sul Web.”

E per ottenere lo scopo, che oltretutto per gli utenti avrà un costo annuale ragionevolissimo, Apple si è già assicurata il beneplacito di Warner, in attesa che anche le altre major caschino nella rete:

“Fonti aggiornate ci hanno detto che Apple ha chiuso un accordo con Warner e ha iniziato a usarlo come chiave per chiudere i contratti con le altre etichette in tempo per il lancio di aprile. Il servizio di “armadietto” (“locker”, in inglese) dovrebbe avere un costo annuale attorno ai 20$.”

Insomma, prendetelo come un periodo di transizione verso un cloud puro, fattibile esclusivamente quando la banda larga sarà davvero larghissima e ubiqua. Come dire, visti i piani – per così dire – di sviluppo della rete in Italia, almeno qui da noi di tempo ne deve passare ancora parecchio.

Ti potrebbe interessare
Il protocollo per la domotica OpenWebNet di Bticino
Smart Home Web e Social

Il protocollo per la domotica OpenWebNet di Bticino

Promosso da Bticino, si tratta di un protocollo di trasmissione utile per controllare, ad esempio, un appartamento domotico basato su MyHome. È sufficiente che il PC su cui è presente l’applicativo di controllo sia collegato tramite ethernet, porta seriale o USB ai dispositivi da controllare.Per il corretto funzionamento via rete è necessario che sulla linea

Creare le suonerie direttamente sul palmare
Google

Creare le suonerie direttamente sul palmare

In tema di personalizzazioni, mi sembra interessante poter creare toni di suoneria direttamente sul proprio palmare.Clearec, azienda tedesca specializzata nello sviluppo di tecnologie audio, ha reso disponibile il programma Mixx Mobile, appositamente sviluppato per telefoni e PDA operanti con Pocket PC 2003 e Windows Mobile.