Adobe Flash Media Server 4.5 con supporto a iOS

L’assenza del supporto nativo alla tecnologia Flash, una delle limitazioni che da sempre affliggono i dispositivi iOS e su cui puntano i produttori concorrenti, presto potrebbe non rappresentare più un problema. Adobe, mediante una pagina comparsa sul proprio sito ufficiale, annuncia infatti la disponibilità di Adobe Flash Media Server 4.5, con supporto garantito alla piattaforma

L’assenza del supporto nativo alla tecnologia Flash, una delle limitazioni che da sempre affliggono i dispositivi iOS e su cui puntano i produttori concorrenti, presto potrebbe non rappresentare più un problema. Adobe, mediante una pagina comparsa sul proprio sito ufficiale, annuncia infatti la disponibilità di Adobe Flash Media Server 4.5, con supporto garantito alla piattaforma mobile di casa Apple.

iPhone, iPad e iPod touch, in questo modo, potranno fruire di tutti quei contenuti multimediali fino ad oggi visualizzabili esclusivamente mediante applicazioni sviluppate ad hoc oppure, come sempre più spesso accade, grazie alle specifiche HTML5 compatibili con il browser integrato. Non si tratta dunque del definitivo supporto a Flash per i dispositivi portatili della mela morsicata, ma di certo di un passo nella giusta direzione.

Il funzionamento di questa nuova versione del Flash Media Server consente dunque di effettuare alla fonte (ovvero non sul device in possesso all’utente) una codifica dei dati prima che questi vengano trasmessi e riprodotti. Il metodo, come specifica Adobe, può essere applicato sia ai contenuti già caricati sui server che in caso di streaming in tempo reale.

Per saperne di più e conoscere i costi delle licenze necessarie per l’impiego di Flash Media Server 4.5, è possibile consultare la sezione dedicata al tool sul sito ufficiale.

Ti potrebbe interessare
Decreto Pisanu: da gennaio niente più restrizioni al WiFi
Web e Social

Decreto Pisanu: da gennaio niente più restrizioni al WiFi

Durante l’odierna conferenza stampa a palazzo Chigi sul nuovo pacchetto sicurezza del Governo, il ministro Roberto Maroni ha dato una delle notizie più attese dalla blogosfera: la legge Pisanu non verrà confermata per l’anno prossimo. Con questo provvedimento, per il WiFi in Italia potrebbe aprirsi una nuova era. Il ministro degli Interni ha giustificato così

Bill Gates lancia il sito “Gatesnotes”
Microsoft

Bill Gates lancia il sito “Gatesnotes”

Nonostante la sua pensione da presidente di Microsoft, Bill Gates non sembra fermarsi mai. Dopo essersi iscritto a Twitter ecco giungere il primo annuncio.Si tratta di un sito, chiamato Gatesnotes, progettato per condividere i suoi pensieri su tutto, dal lavoro a temi come l’energia e l’ambiente.

Bedrock si propone come alternativa al C++
Google

Bedrock si propone come alternativa al C++

Ho letto in questi giorni un interessante articolo riguardante un nuovo tool per lo sviluppo di applicazioni mobili, che viene presentato come possibile alternativa al linguaggio di programmazione C++.Si chiama Bedrock ed è proposto dalla software house Metismo. Si tratta in realtà di una suite di strumenti dedicati alla stesura di codice “trasversale”, che possa