Pentax K-30, caratteristiche tecniche della reflex tropicalizzata

Pentax K-30, nuova reflex “tropicale” del produttore giapponese, spunta in un volantino francese: ecco specifiche e prezzo.

Parliamo di

Pentax K-30, la nuova reflex che dovrebbe presto essere annunciata dal produttore giapponese e di cui abbiamo parlato già la scorsa settimana, entra nel mirino dei consumatori francesi. A ulteriore conferma della sua esistenza arriva infatti un volantino di uno store estero, Boulanger, che l’ha inserita nel suo ultimo volantino delle offerte. Il prezzo indicato è di 799 euro, mentre sembrano essere molto interessanti le caratteristiche tecniche descritte.

Ci concentriamo in particolare su una frase che potrebbe descrivere una feature distintiva della macchina: “è la sola reflex tropicalizzata nella sua categoria di prezzo”. Con il termine relativo alla “tropicalizzazione” è lecito attendersi dunque un corpo resistente ad acqua, polvere e urti, per una macchina quindi perfettamente adatta per le riprese in condizioni estreme. Il costo è poi considerevolmente basso per il suo genere, dato che parliamo di un modello con ottica 18-55 mm, doppia alimentazione (sia pile AA che a batterie) e appunto in grado di sopportare il clima più avverso.

Per quanto riguarda le specifiche tecniche interne, si riprende quanto trapelato la scorsa settimana. La Pentax K-30 dovrebbe presentare un sensore da 16 megapixel, ISO fino a 25.600, display LCD con diagonale da 3 pollici, 4fps, due quadranti, 11 punti AF e copertura del mirino al 100%. Pare sia garantita anche la registrazione video con filmati in risoluzione Full HD. La nuova reflex con ogni probabilità sostituirà sul mercato l’attuale Pentax K-R, non resta che attendere quindi la presentazione ufficiale, prevista a breve, per il possibile ennesimo oggetto del desiderio per gli amanti della fotografia. In questo caso, anche estrema.

Ti potrebbe interessare
OnLive: debutto USA fissato per giugno
Web e Social

OnLive: debutto USA fissato per giugno

Quando esattamente dodici mesi fa Onlive venne presentato alla Game Developer Conference, in molti storsero il naso pensando alle reali potenzialità di un sistema di cloud gaming sulla carta tanto rivoluzionario, ma che si sarebbe dovuto scontrare con la dura realtà dei fatti. In sintesi, si tratta di una piattaforma che permetterà di giocare ai