Ouya, la console Android compatibile con OnLive

Ouya, la console Android da 99 dollari con processore NVIDIA Tegra 3, annuncia la partnership con il servizio di cloud gaming OnLive.

Ouya è l’ormai ben nota console videoludica basata su piattaforma Android, che fin dal suo esordio su Kickstarter ha saputo attirare l’interesse dei giocatori e non solo. NVIDIA ha già confermato l’intenzione di supportare il progetto mettendo a disposizione le proprie competenze tecniche, così da permettere l’ottimizzazione del comparto hardware. Nel fine settimana sono giunte nuove informazioni relative a un’altra partnership di tutto rispetto: quella con OnLive.

Per chi non ne fosse a conoscenza, OnLive è stata la prima piattaforma di cloud gaming a esordire sul mercato (seguita dal concorrente Gaikai). Si tratta essenzialmente di un sistema che consente agli utenti di giocare qualsiasi titolo “in streaming”, ovvero delegando a un server remoto l’elaborazione grafica e la gestione dell’intelligenza artificiale, ricevendo sul proprio televisore o monitor il segnale video del gameplay. Questa tecnologia sarà integrata all’interno di Ouya.

Il dispositivo si fa dunque sempre più interessante: processore quad core NVIDIA Tegra 3, compatibilità con tutti i titoli del catalogo Google Play e un controller dedicato (visibile nell’immagine di apertura), il tutto a un prezzo di soli 99 dollari. A questo si aggiungerà dunque la possibilità di lanciare qualsiasi gioco per PC e console (ad esempio Batman: Arkham City, Saints Row: The Third, Deus Ex Human Revolution o la serie Assassin’s Creed), grazie alla collaborazione con OnLive, anche quelli che richiedono un hardware potente.

Nonostante l’arrivo previsto entro il prossimo biennio di sistemi come Nintendo Wii U, PlayStation 4 (Sony) o Xbox 720 (Microsoft), è indicativo come molta attenzione venga riservata a Ouya. Il futuro del panorama videoludico potrebbe seguire quello già percorso dal settore dell’intrattenimento multimediale: sempre meno supporti fisici e dispositivi costosi, sempre più servizi basati sul cloud computing.

Ti potrebbe interessare