Quantum Paper: una nuova interfaccia per Android

Android e i servizi targati Google sono pronti ad un importante restyling: il framework Quantum Paper rivoluzionerà l’interfaccia dell’intero ecosistema.

Parliamo di

L’ultimo importante restyling per l’interfaccia di Android è da far risalire addirittura a fine 2011, con il lancio della release Ice Cream Sandwich vista per la prima volta sullo smartphone Galaxy Nexus. Da allora Google ha apportato modifiche significative alle funzionalità, alla stabilità e alle performance del sistema operativo, lasciando però la UI molto simile a quella della versione 4.0.

Le cose potrebbero cambiare molto presto, con l’introduzione della “L release”, ovvero Android 5.0, di cui proprio oggi si parla per via di quella che è possibile definire come una sorta di conferma ufficiosa. Il termine che circola nel quartier generale di Mountain View a tal proposito è Quantum Paper. Dietro queste due parole sembra nascondersi l’intenzione di offrire agli utenti un look unificato per tutto ciò che riguarda l’universo Android: dalle applicazioni ufficiali su smartphone e tablet a quelle di terze parti, ma non solo. A quanto pare il processo di unificazione interesserà anche i servizi Web, come la casella di posta elettronica Gmail, con uno stile inedito di cui si è già parlato nei mesi scorsi.

Un’interfaccia più pulita e funzionale, comune a tutto ciò che rientra nel sempre più vasto universo targato bigG. Questo permetterà agli utenti di prendere confidenza con un unico stile condiviso da tutti i servizi, riconoscendolo al primo sguardo. Come visibile dall’immagine di apertura, oltre alla mascotte di Android è presente anche la mela morsicata di Apple: questo perché l’arrivo del framework Quantum Paper interesserà anche le applicazioni ufficiali dei servizi Google in ambito iOS, ovvero su iPhone, iPad e iPod touch.

Screenshot per la presunta nuova interfaccia di Gmail su Android
Screenshot per la presunta nuova interfaccia di Gmail su Android

Da valutare come gli sviluppatori accoglieranno una novità di questo tipo. A loro sarà infatti richiesto uno sforzo non indifferente per omologare la UI delle app alle linee guida dettate dal motore di ricerca. Ulteriori informazioni o un annuncio ufficiale potrebbero arrivare nelle prossime settimane dall’evento I/O 2014 in programma a San Francisco.

Ti potrebbe interessare