Open Automotive Alliance: SEAT sceglie Android

La piattaforma Android Auto sarà presente anche sulle vetture SEAT: il produttore spagnolo conferma oggi il suo ingresso nella Open Automotive Alliance.

Parliamo di

SEAT annuncia in via ufficiale di essere entrata a far parte dell’Open Automotive Alliace, gruppo fondato all’inizio dell’anno da Google con la finalità di portare le tecnologie legate all’ambito mobile nell’abitacolo delle quattro ruote. Quella del gruppo di Mountain View è un’iniziativa che si concretizzerà entro la fine del 2014, con il debutto sul mercato delle prime vetture equipaggiate con la piattaforma Android Auto, svelata ufficialmente a fine giugno in occasione dell’evento I/O 2014 di San Francisco.

Il suo funzionamento è presto spiegato: basterà connettere lo smartphone (o il tablet) ad un cavo presente sul veicolo per portare i servizi di intrattenimento e navigazione tipici di questi dispositivi a bordo dell’auto. L’interazione del conducente avverrà soprattutto tramite comandi vocali, così da evitare qualsiasi tipo di distrazione, potenzialmente pericolosa quando ci si trova alla guida. Inoltre, l’interfaccia delle singole app supportate dal sistema operativo sarà ottimizzata in modo da adattarsi al meglio ai display touchscreen presenti sul cruscotto. Di seguito, la dichiarazione rilasciata da Dietmar Peters, capo del reparto per lo sviluppo elettrico ed elettronico di SEAT.

Il Marchio è entusiasta di far parte dell’Open Automotive Alliance. Ampliare le funzionalità dei nostri prodotti di infotainment con l’utilizzo del sistema operativo Android a bordo delle nostre auto è l’esempio perfetto del nostro claim “technology to enjoy”.

Nel comunicato stampa giunto in redazione non si fa riferimento a quelli che saranno i primi modelli SEAT a giungere nei concessionari con il supporto integrato per Android Auto, ma l’automaker spagnolo ha già confermato l’intenzione di rilasciare applicazioni sviluppate appositamente per chi si trova al volante, offrendo in questo modo una lunga serie di funzionalità legate alla community e alla personalizzazione dell’esperienza di guida.

Ti potrebbe interessare
Fotocamera da 12 MPixel per il prossimo HTC Windows Phone
Microsoft

Fotocamera da 12 MPixel per il prossimo HTC Windows Phone

Da semplice accessorio di scarsa qualità, la fotocamera integrata nei moderni smartphone inizia ad avere caratteristiche confrontabili con le tradizionali compatte economiche. Nokia è stato il primo produttore ad utilizzare un sensore da 12 Megapixel, ma presto questa diventerà la risoluzione standard nei terminali di fascia alta.

Stampanti 3D in arrivo
stampante

Stampanti 3D in arrivo

In un articolo del New York Times si riporta che una società americana, conosciuta con il nome di Desktopo Factory, lancerà a breve nel mercato un modello di stampante 3D economica e funzionale in ogni sua parte.Il principio di funzionamento può sembrare complicato, ma in realtà è di una semplicità impareggiabile: gli oggetti saranno realizzati