QR code per la pagina originale

KODAKCoin: la criptovaluta Kodak per la fotografia

Dalla partnership siglata tra Kodak e WENN Digital nascono la piattaforma KODAKOne e la criptovaluta KODAKCoin dedicate al mondo della fotografia.

,

Anche uno dei brand che maggiormente hanno segnato la storia della fotografia abbraccia il mondo delle criptovalute e delle blockchain: Kodak ha annunciato una partnership con WENN Digital per il lancio di una piattaforma e di una moneta virtuale indirizzate al mondo dell’imaging. Immediato l’effetto sul valore del titolo scambiato sul mercato azionario: +44% in seguito all’annuncio.

KODAKOne, questo il nome della piattaforma, che sarà dedicata alla gestione del diritto d’autore, permettendo sia a chi fa della fotografia un lavoro (agenzie comprese) sia a coloro che la praticano per passione, di veder tutelate le proprie immagini in Rete, ricevendo un adeguato compenso per il loro utilizzo mediante concessione in licenza. La criptovaluta, invece, si chiamera KODAKCoin: l’ICO (Initial Coin Offering) è fissata per il 31 gennaio e sarà condotta secondo le regole stabilite dalla Securities and Exchange Commission statunitense, rivolgendosi a investitori accreditati negli USA, nel Regno Unito, in Canada e in altri territori selezionati.

Utilizzando la tecnologia delle blockchain, la piattaforma KODAKOne creerà un libro mastro digitale e criptato dei diritti di proprietà dei fotografi, per i lavori nuovi e di archivio che potranno concedere in licenza attraverso la piattaforma. Con KODAKCoin i fotografi partecipanti (sia professionisti che amatoriali) sono invitati a prendere parte in una nuova forma di economia legata alla fotografia, ricevendo pagamenti per la concessione in licenza dei loro lavori immediatamente dopo la vendita, che avverrà in modo sicuro mediante una blockchain.

Speciale: Criptovalute

L’iniziativa messa in campo da Kodak non sembra aver l’unica finalità di salire su un treno in corsa, beneficiando dell’attenzione mediatica che negli ultimi tempi viene riservata a tutti coloro che associano il proprio brand a termini come “Bitcoin”, “criptovaluta” o “blockchain”. Il progetto è di più ampio respiro e ha come obiettivo quello di introdurre una nuova (e necessaria) modalità di gestione del diritto d’autore nel mondo della fotografia. Il recente passato dell’azienda non è stato affatto facile e i tempi in cui il marchio dominava il mercato sono ormai lontani: un progetto di questo tipo potrebbe riportarlo in auge, le buone premesse non mancano.

La piattaforma KODAKOne continuerà a scansionare il Web per controllare e proteggere l’IP delle immagini registrate nel sistema KODAKOne. Quando viene rilevato un utilizzo di immagini non consentito, la piattaforma KODAKOne può gestire in modo efficiente il processo di licenza così da retribuire i fotografi.

Fonte: Kodak • Via: KODAKOne