QR code per la pagina originale

Bug chaiOS: presto il fix per device iOS e macOS

Sarà risolto la prossima settimana il bug di chaiOS, un link che può mandare in tilt Safari e Messaggi sia su iOS che su macOS: la conferma da Apple.

,

Sarà a breve risolto il bug che, sfruttando un link sapientemente confezionato, è in grado di mandare in tilt Safari e l’applicazione Messaggi sia su iOS che su macOS. Scoperto pochi giorni fa da un developer su Twitter, il collegamento in questione causa blocchi dei terminali e l’impossibilità di inoltrare nuovi messaggi, costringendo al riavvio forzato del software in uso o, nei casi più gravi, del terminale. Apple ha confermato di essere già al lavoro su un aggiornamento risolutivo, che verrà distribuito la prossima settimana.

Scoperto da Abraham Masri e ribattezzato chaiOS, al momento non è noto quali precise funzionalità di Safari e di Messaggi il bug sfrutti ai propri scopi. Si ipotizza, tuttavia, possa generare un loop di comandi, tali da sovraccaricare la CPU e causare un rapido esaurimento della batteria. Come già accennato nel corso della settimana, la problematica non ha alcuna conseguenza dannosa per gli utenti: il link malevolo, infatti, non installa software di terze parti né raccoglie i dati personali dell’utilizzatore. Si tratta unicamente di un bug fastidioso, poiché costringe spesso al riavvio del dispositivo.

In una nota consegnata alla redazione di BuzzFeed, Apple ha confermato di essere al lavoro su una soluzione, che verrà distribuita la prossima settimana con un piccolo aggiornamento per macOS High Sierra e iOS 11. Il fix sarà definitivo e, di conseguenza, in caso si ricevesse un link ben confezionato basato su chaiOS non vi sarà alcuna problematica per i propri terminali.

L’aggiornamento in questione dovrebbe comunque essere indipendente da quello annunciato da Tim Cook nel corso della mattinata, relativo a una gestione più autonoma delle performance di Apple e al monitoraggio dello status della batteria. Sebbene una data di rilascio non sia stata al momento ufficializzata, l’importante possibilità potrebbe giungere nelle prossime settimane, probabilmente con la prossima major release di iOS 11.

Fonte: 9to5mac • Immagine: tsyhun via Shutterstock