QR code per la pagina originale

LG, lo smartphone pieghevole si trasforma in tablet

Un brevetto mostra due modelli di smartphone pieghevole ideati da LG, uno dei quali capace di esser aperto e diventare un tablet.

,

Un brevetto LG depositato presso la World Intellectual Property Organization mostra uno smartphone pieghevole che si trasforma in un tablet quando aperto, una peculiare tecnologia a oggi mai vista sul mercato ma che probabilmente apre le porte a un futuro fatto di dispositivi mobile ibridi.

Consumatori e industria della telefonia mobile sognano gli smartphone pieghevoli da anni e il momento in cui li si vedrà nei negozi sembra ormai essere vicino. Di recente infatti sono emersi dei dettagli sullo smartphone pieghevole che Samsung presenterà nel 2019, e adesso sono state scoperte delle nuove proprietà intellettuali relative a dei concept di telefono pieghevole che LG ha in cantiere.

Il brevetto descrive il dispositivo come “un telefono cellulare con display flessibile che può essere piegato a metà“, mostrando due versioni del potenziale prodotto: il primo modello è uno smartphone pieghevole con fotocamera sulla scocca posteriore che, una volta piegato, può visualizzare sullo schermo anteriore informazioni utili come ad esempio l’orario; il secondo modello ha un design simile e si differenzia dal precedente per la presenza di uno spazio laterale che potrebbe esser impiegato per mostrare l’ora e le notifiche, ad esempio. Anche in questo caso è possibile notare il modulo della fotocamera.

lg-smartphone-pieghevole

lg-smartphone-pieghevole

È interessante notare che la proprietà intellettuale è stata archiviata dalla casa sudcoreana nel luglio 2017 dunque negli ultimi mesi LG potrebbe averne studiato lo sviluppo; non vi sono comunque indicazioni ufficiali sul se e quando l’azienda potrebbe rilasciare nei negozi un dispositivo del genere, mentre la rivale Samsung dovrebbe farlo tra meno di un anno. Anche Microsoft starebbe studiando una soluzione simile.

Fonte: WIPO • Via: Android Central • Immagine: Goran Bogicevic via Shutterstock