Fujifilm X-E3: le modalità Simulazione Pellicola

Le modalità Simulazione Pellicola integrate a bordo della mirrorless Fujifilm X-E3 riportano in vita lo stile e il fascino della fotografia analogica.

Parliamo di

Rispettare la tradizione e abbracciare l’innovazione. È ciò che fa la nuova Fujifilm X-E3, fotocamera del segmento mirrorless costruita sulla base dell’esperienza acquisita dal produttore giapponese in oltre 80 anni di attività nel mondo imaging, che all’interno del suo corpo macchina dallo stile minimalista e dalle dimensioni compatte racchiude un vero e proprio concentrato di tecnologie avanzate.

Fujifilm X-E3: Simulazione Pellicola

Le modalità di Simulazione Pellicola rappresentano la perfetta dimostrazione concreta di come X-E3 sia un dispositivo in grado di restituire immagini arricchite da quell’inconfondibile e indimenticabile fascino proprio della fotografia analogica, senza però rinunciare al tempo stesso alla comodità e all’immediatezza propria del digitale. Ce ne sono 15 in tutto, pensate per adattarsi alle più svariate situazioni di scatto: da quella che restituisce tonalità naturali della pelle nel ritratto all’acquisizione di immagini monocromatiche con una riproduzione dei dettagli senza compromessi. Eccole.

  • Provia – Standard: modalità standard adatta a una gamma di situazioni diverse;
  • Velvia – Vivid: colori primari vivaci per paesaggi e fotografia naturalistica;
  • Astia – Soft: toni delicati abbinati a colori saturi;
  • Acros (Filtro+ Ye/R/G): modalità monocromatica con una gradazione ricca di dettagli;
  • Classic Chrome: ricca profondità tonale per immagini in stile documentario;
  • Pro Neg. Hi: riproduzione di tonalità naturali della pelle;
  • Pro Neg. Std: tonalità delicate con una saturazione bassa;
  • Monochrome (filtro + Ye/R/G): modalità monocromatica standard;
  • Seppia: tonalità seppia calda per un effetto vintage.
A sinistra una fotografia di Jonas Dyhr Rask realizzata con la modalità Classic Chrome, a destra uno scatto di Yukio Uchida ottenuto con la modalità Acros
A sinistra una fotografia di Jonas Dyhr Rask realizzata con la modalità Classic Chrome, a destra uno scatto di Yukio Uchida ottenuto con la modalità Acros

A questo si aggiunge l’Effetto Grana che dona struttura alle immagini, ricreando un aspetto ben conosciuto da tutti coloro che hanno avuto a che fare con la fotografia analogica. Tre le opzioni offerte: Off, Debole e Forte, da scegliere a seconda del risultato che si intende ottenere.

Lo stesso scatto con Effetto Grana disattivato (a sinistra) e attivato (a destra)
Lo stesso scatto con Effetto Grana disattivato (a sinistra) e attivato (a destra)

 

Ti potrebbe interessare
Sony aggiorna gli eBook Reader per sfidare Amazon Kindle
Tablet

Sony aggiorna gli eBook Reader per sfidare Amazon Kindle

Sony sta pianificando l’introduzione di una linea aggiornata dei suoi lettori eBook per andare a sfidare direttamente il rivale principale attualmente leader del mercato, ovvero Amazon con il suo Kindle. Il lancio dei nuovi eBook Reader è previsto dal mese prossimo negli Stati Uniti ed entro fine anno dovrebbero debuttare anche negli altri mercati, compreso

Google Buzz, nuove API per provarci
Software e App

Google Buzz, nuove API per provarci

Google ha annunciato l’apertura di API con le quali gli sviluppatori potranno attingere alle informazioni pubbliche veicolate dagli utenti tramite Google Buzz. Così si tenta di rendere il network più appetibile agli occhi degli utenti

Google, scoppia la guerra in Cina
Software e App

Google, scoppia la guerra in Cina

Google, in seguito a ripetuti attacchi volti all’accesso di account Gmail di attivisti per il rispetto dei diritti umani in Cina, ha minacciato di chiudere le proprie attività nel paese orientale se non verranno garantite maggiori tutele agli utenti