QR code per la pagina originale

LG presenta la sua line-up di TV per il 2018

L'intelligenza artificiale di ThinQ e la potenza di calcolo del processore Alpha 9 per i nuovi televisori premium di LG: ecco la line-up per questo 2018.

,

Già in occasione del CES di Las Vegas abbiamo avuto modo di dare un primo sguardo alle TV LG che costituiranno l’offerta del brand sudcoreano per questo 2018. Oggi il gruppo svela in via ufficiale l’intera line-up, confermando di voler continuare a puntare sulla tecnologia OLED per offrire la migliore esperienza possibile in termini di qualità dell’immagine e intrattenimento in ambito domestico.

L’intelligenza artificiale di ThinQ e il processore Alpha 9 saranno integrati nei modelli di fascia alta. Come già detto, la parola d’ordine è ancora una volta OLED: le previsioni parlano di vendite che quest’anno arriveranno a 2,5 milioni di unità a livello globale, una netta crescita rispetto agli 1,6 milioni del 2017. Sono in totale dieci i nuovi modelli basati su questa tecnologia, appartenenti alle linee W8, G8, E8, C8 e B8. A caratterizzarne il look saranno design come Picture-on-Wall (su W8 da 65 e 77 pollici), One Glass Screen (G8 da 65 pollici), Picture-on-Glass (E8 da 55 e 65 pollici) e Cinema Screen (C8 da 55, 65 e 77 pollici, B8 da 55 pollici). A questi si aggiungono nove modelli della serie SK (SK95, SK85 e SK80) dotati intelligenza artificiale e pannello Super UHD, con diagonali da 49 a 75 pollici.

Il già citato processore Alpha 9 integrato nei modelli W8, G8, E8 e C8 (su B8 e SK è presente l’unità Alpha 7) si occupa del rendering delle immagini assicurando la massima fedeltà cromatica possibile e una visione perfetta da ogni angolazione, senza dimenticare la resa profonda dei neri assicurata dalla tecnologia OLED. Per quanto riguarda il comparto audio i televisori possono contare sul supporto a Dolby Atmos per un’esperienza cinematografica, immersiva e coinvolgente.

Grazie all’integrazione dell’intelligenza artificiale e al riconoscimento vocale della tecnologia Natural Language Processing è possibile impartire comandi semplicemente parlando al telecomando, lasciando che sia il televisore a interpretare quanto pronunciato: “Cerca la colonna sonora di questo film” oppure “Spegni la TV quando il programma è finito”. La presenza del marchio ThinQ consente inoltre di controllare, attraverso il televisore, dispositivi appartenenti alla smart home come robot per la pulizia della casa, impianti di illuminazione, condizionatori, purificatori d’aria e altro ancora. Al momento non sono stati annunciati prezzi né tempistiche precise per il lancio.

Fonte: LG • Immagine: LG