Intel annuncia Movidius Myriad X per Windows ML

Grazie al supporto per Windows ML, gli sviluppatori potranno utilizzare la VPU Movidius Myriad X di Intel per realizzare applicazioni IA per Windows 10.

Ieri Microsoft ha annunciato Windows ML, una piattaforma che permette agli sviluppatori di realizzare applicazioni per Windows 10 basate sull’intelligenza artificiale. Windows ML supporta le tradizionali CPU e GPU di Intel, AMD, NVIDIA e Qualcomm, ma anche la VPU Movidius Myriad X del chipmaker di Santa Clara.

Movidius Myriad X è il primo SoC al mondo con un motore di calcolo dedicato che consente di sfruttare l’accelerazione hardware per l’inferenza delle reti neurali. La VPU è in grado di eseguire oltre 4 trilioni di operazioni al secondo, offrendo quindi prestazioni più elevate e allo stesso tempo consumi più ridotti rispetto a CPU e GPU. Gli sviluppatori potranno utilizzare la VPU per eseguire gli algoritmi di machine learning che verranno sfruttati dalle applicazioni per Windows 10.

Inizialmente Mividius Myriad X era stato progettato per applicazioni più specifiche, come quelle per droni, smart camere e visori AR/VR. Grazie a Windows ML è possibile usare la sua potenza di calcolo anche per aggiungere intelligenza ai software per Windows 10 e alle funzionalità integrate nel sistema operativo, tra cui riconoscimento e ricerca delle immagini, sicurezza biometrica e assistenti personali.

La VPU consentirà di offrire sofisticate esperienze IA a milioni di utenti Windows in tutto il mondo. L’obiettivo è portare l’intelligenza artificiale dai data center ai dispositivi usati ogni giorno. Windows ML verrà introdotto ufficialmente con il prossimo aggiornamento del sistema operativo.

Ti potrebbe interessare