QR code per la pagina originale

Microsoft, più IA in Windows 10

Microsoft ha annunciato una nuova piattaforma di sviluppo che permetterà di portare l'intelligenza artificiale all'interno delle app di Windows 10.

,

Durante l’appuntamento del “Windows Developer Day” che si è svolto nella serata di ieri, Kevin Gallo, “Vice President of the Windows Developer Platform” di Microsoft, ha annunciato che molto presto Windows 10 sarà dotato di molte più funzionalità di intelligenza artificiale. Il gigante del software ha annunciato per gli sviluppatori la nuova piattaforma di intelligenza artificiale Windows ML che sarà disponibile all’interno del prossimo grande step del sistema operativo, Redstone 4, che arriverà nel corso della primavera.

La nuova piattaforma di Microsoft consentirà a tutti gli sviluppatori che creano app per Windows 10 di poter sfruttare i modelli di apprendimento automatico all’interno delle loro app. Windows ML consentirà quindi agli sviluppatori di creare app più potenti per gli utenti che utilizzano Windows 10. Gli sviluppatori saranno in grado di importare modelli di apprendimento esistenti da diverse piattaforme di intelligenze artificiale e di eseguirli localmente sui PC e sui dispositivi che eseguono Windows 10, accelerando l’analisi in tempo reale dei dati locali come immagini o video, o anche migliorando le attività in background come l’indicizzazione dei file per la ricerca rapida all’interno delle app.

Microsoft sta già utilizzando l’intelligenza artificiale in Office 365, all’interno dell’app Foto di Windows 10 e persino con il riconoscimento facciale Windows Hello per consentire agli utenti di Windows 10 di accedere a PC e laptop con i loro volti.

Il modello proposto da Microsoft per l’apprendimento automatico di Windows è progettato per funzionare su diversi dispositivi, inclusi laptop, PC, dispositivi Internet of Things, server, datacenter e i visori HoloLens. Saranno supportati anche processori dedicati espressamente all’elaborazione dei dati per le intelligenze artificiali, come la VPU Movidius di Intel. Windows ML ottimizzerà l’elaborazione dei dati in base all’hardware del dispositivo.

Gli sviluppatori potranno avere un assaggio della nuova piattaforma su Windows con Visual Studio Preview 15.7 e saranno in grado di utilizzare le API di Windows ML nelle app desktop standard e nelle applicazioni universali all’interno di tutte le edizioni di Windows 10.

Microsoft ha promesso di rivelare maggiori dettagli su Windows ML durante il prossimo appuntamento di Build 2018 nel mese di maggio.

Fonte: The Verge • Immagine: PIX1861 via Pixabay