novità

Lenovo IdeaPad Flex 5 Chromebook: la nostra recensione

  • Qualità costruttiva
  • prestazioni
  • slider per coprire la webcam
  • Poca memoria
Il giudizio di Webnews: 8,8

Era da molto tempo che non provavamo un Chromebook ed eravamo curiosi di vedere come si fosse evoluto il sistema operativo adesso che tutti i principali produttori di PC hanno portato sul mercato un’ampia gamma di portatili con il sistema operativo di Google. Abbiamo provato il più recente modello lanciato da Lenovo, IdeaPad Flex 5, che unisce la semplicità di Chrome OS alla potenza dei processori Intel – fino a Core i5 di undicesima generazione. Vediamo come ci siamo trovati.

Caratteristiche ()

All’interno della confezione di vendita troviamo il Chromebook e un alimentatore da 45W con porta USB-C. Il design dell’alimentatore è quello classico, mentre avremmo preferito un adattatore più compatto come quelli degli smartphone; per fortuna la maggior parte dei caricatori da smartphone riesce a caricare il Chromebook senza problemi (noi ad esempio abbiamo usato un adattatore Power Delivery da 65W).

Le dimensioni sono di 310x214x16,95mm ed il peso di 1,35Kg. La parte superiore del device è in alluminio, mentre la scocca inferiore è in policarbonato.

Fra gli aspetti caratteristici di questo IdeaPad Flex 5 c’è la cerniera a 360° che abbiamo imparato ad apprezzare in molti modelli di laptop Lenovo e che poi è stata ripresa anche da altri produttori. Questa ci permette un uso decisamente più versatile del computer, permettendoci di passare da una configurazione standard ad una stile tablet passando per diverse soluzioni intermedie e per la modalità stand per presentazioni.

Il display IPS da 13,3” ha risoluzione Full HD (1920×1080), rapporto 16:9, luminosità di 250 nits e supporta la USI Pen di Lenovo (opzionale), per permetterci di prendere appunti o disegnare grazie ai suoi 2048 livelli di pressione. I bordi sono ridotti, e subito sopra al display troviamo la webcam HD con pratico slider a garanzia della privacy.

Il design della tastiera è di tipo classico, con tasti ampi e ben distanziati in grado di rendere la digitazione confortevole, e un ampio trackpad al di sotto. Ai lati della tastiera sono presenti le due griglie per gli altoparlanti stereo 2x2W con amplificatore certificato Waves MaxxAudio.

Ai lati abbiamo: a sinistra una porta USB-C 3.2, una USB-A 3.2, un jack audio combo da 3,5mm e un lettore per schede microSD; a destra una porta USB-C 3.2, uno slot per cavo Kensington e i tasti di accensione e del volume.

Per la linea di Chromebook IdeaPad Flex 5 Lenovo ha scelto di utilizzare processori Intel, con versioni che arrivano fino al Core i5 di undicesima generazione. La versione che abbiamo provato noi però monta un Intel Celeron 5205U dual-core da 1,9GHz con architettura a 14nm e grafica UHD Intel, abbinato a 4GB di RAM LPDDR4x e 64GB di memoria di archiviazione eMMC. In aggiunta è poi presente uno speciale chip per la sicurezza, il Google H1, che fra le altre cose è responsabile della salvaguardia delle nostre informazioni personali. Fra le connettività abbiamo il WiFi 5 e il Bluetooth 5.1, mentre la batteria da 6500mAh, dual-cell agli ioni di litio, riesce a garantire fino a 10 ore di autonomia.

Il sistema operativo è Chrome OS, con supporto alle applicazioni Android grazie alla presenza del Play Store.

Prezzo ()

Lenovo IdeaPad Flex 5 Chromebook è disponibile su Amazon e nei principali negozi di elettronica e informatica ad un prezzo consigliato – per la versione che abbiamo provato – di €499.

Lenovo IdeaPad Flex 5 Chromebook: Recensione ()

Sono alcune settimane che usiamo regolarmente il nuovo Chromebook Lenovo IdeaPad Flex 5, ed essendo soliti all’utilizzo PC Windows ci siamo dovuti abituare a molte differenze fra i due sistemi operativi, ma alla fine Chrome OS risulta molto semplice e immediato trattandosi di un sistema snello e leggero basato principalmente sul browser Chrome.

E se infatti le versioni più vecchie di Chrome OS erano sostanzialmente un browser con le sue estensioni, negli ultimi anni è stata aggiunta la possibilità di installare le app Android, andando così ad ampliare le possibilità e le funzionalità del sistema.

Dobbiamo dire però che non tutte le applicazioni Android sono disponibili per Chrome OS, sebbene la maggior parte possano essere installate. Un esempio sono le app del pacchetto Microsoft Office, disponibili su smartphone e tablet ma non installabili su Chromebook. Niente paura però, se avete bisogno di lavorare sulle app ufficiali di Microsoft potrete sempre usare le versioni web, mentre per tutti gli altri casi sono preinstallate Google Documenti, Fogli e Presentazioni.

E non manca naturalmente l’Assistente Google, integrato perfettamente all’interno del sistema operativo e pronto a rispondere alle nostre richieste grazie anche alla presenza di due microfoni.

Fra estensioni Chrome, app Android e applicazioni web siamo riusciti a fare praticamente tutto quello che facciamo normalmente con un PC Windows, sebbene in qualche caso abbiamo dovuto cercare alternative ai programmi abituali. Il Chromebook è risultato sempre fluido, grazie a una combinazione fra hardware e software. Infatti il software leggero non richiede un hardware particolarmente potente, come accade per Windows, e anche un processore Celeron riesce a gestire tutto quello di cui abbiamo bisogno. Chi dovesse avere particolari necessità, ad esempio per giocare o fare video editing, può optare per la versione con processori Intel Core, indubbiamente più prestanti.

Andando ad esaminare più nello specifico le caratteristiche dell’IdeaPad Flex 5, possiamo confermare che il laptop è decisamente solido e la cerniera a 360° lo rende particolarmente versatile. Del resto Lenovo adotta questa soluzione già da diversi anni e abbiamo avuto modo di apprezzarla già in passato.

Buona la tastiera, con una digitazione sempre confortevole, e buono il trackpad di dimensioni abbastanza ampie. Anche la dotazione delle porte ci ha soddisfatto: troviamo tutto quello di cui si ha bisogno normalmente, compreso uno slot per microSD e il jack da 3,5mm, mentre in tutti gli altri casi basta acquistare un hub o un adattatore USB-C per avere a disposizione qualsiasi tipo di interfaccia, come ad esempio un HDMI o una porta LAN.

Soddisfacenti anche le connettività, sebbene forse avremmo preferito avere il WiFi 6 per connessioni più stabili e veloci. Assente anche un sistema di autenticazione biometrica, come il lettore d’impronta digitale o il face-unlock, ma possiamo facilmente sbloccare il Chromebook senza inserire la password se abbiamo il nostro smartphone nelle vicinanze.

Parlando di webcam abbiamo apprezzato la presenza dello slider per la privacy, così da poter tenere l’obiettivo coperto quando non ne abbiamo bisogno ed aprirlo quando invece vogliamo fare una videochiamata con Google Meet o con le altre applicazioni per videoconferenza.

Anche il display ci è piaciuto, con un buon livello di contrasto e di luminosità, e anche la visione di video e film in streaming è gradevole, in abbinamento agli altoparlanti stereo presenti ai lati della tastiera. L’audio non è particolarmente alto né supporta tecnologie dinamiche, ma risulta comunque di buona qualità per la visione di film.

Infine parliamo di autonomia: con una carica completa riusciamo a fare una giornata intera di lavoro con un utilizzo medio, così da non dover avere sempre dietro il caricatore. E per la ricarica abbiamo solitamente usato il caricabatteria dello smartphone, così da non doverci portare dietro un secondo adattatore, riuscendo comunque a tornare rapidamente a livelli elevati della batteria.

Complessivamente dobbiamo dire che ci siamo trovati molto bene con questo Chromebook Lenovo: Chrome OS è sicuramente adatto ad un uso di base e indicato per studenti e didattica a distanza, ma anche chi ne fa un uso più complesso potrà trovare le giuste app ed esserne soddisfatto, oltretutto senza spendere una fortuna. Peccato solo per la memoria di archiviazione effettivamente limitata.

Altre recensioni Tutte le recensioni