QR code per la pagina originale

Samsung Pay, da oggi in Italia

Samsung ha ufficialmente inaugurato l'era dei pagamenti cashless in Italia con la propria app Samsung Pay: da oggi è possibile pagare con lo smartphone.

,

Samsung Pay è tra noi. Da alcune ore l’applicazione ha ufficialmente esordito in Italia e fin da oggi è possibile farne uso presso qualsivoglia negozio il cui POS sia in grado di dialogare con uno smartphone Samsung abilitato.

Il taglio dei nastri è avvenuto con un evento dedicato alla stampa con il quale si è dato avvio formale alle attività, ma fin dalle ore precedenti l’applicazione iniziava ad essere abilitata presso tutti gli utenti Samsung che già l’avevano installata sul proprio terminale.

Un messaggio di posta elettronica è stato inoltre inviato gli utenti per notificare l’avvenuta abilitazione del servizio:

Congratulazioni!
Il tuo SM-G935F è ora registrato su Samsung Pay. Preparati ad un’esperienza di acquisto semplice e sicura.

Ed è così che nel giro di pochi minuti abbiamo potuto sperimentare il nostro primo pagamento Samsung Pay, con tanto di scontrino che testimonia l’avvenuta transazione:

Samsung Pay: il nostro primo pagamento

Samsung Pay: il nostro primo pagamento

Tutte le istruzioni per iniziare i pagamenti con Samsung Pay sono contenute all’interno dell’applicazione, ove è possibile registrare le proprie carte di credito (anche tramite semplice scansione fotografica) ed iniziare così la propria nuova vita alternativa al contante.

Samsung Pay: l’app

L’aggiornamento dell’applicazione ha abilitato sull’app stessa le funzioni che saranno d’ora innanzi accessibili. Si tratta di una app estremamente semplice poiché facile (e sicuro) deve essere ogni singolo passaggio. Per velocizzare il ritrovamento delle informazioni il menu è scarno e lineare, offrendo un ristretto numero di opzioni con le quali andare dritti all’obiettivo.

Le seguenti schermate testimoniano alcuni degli elementi chiave dell’app:

Benvenuto Samsung Pay

Il primo benvenuto è di diritto firmato da Carlo Barlocco, presidente Samsung Electronics Italia: «Dopo il recente lancio di Galaxy S9 e S9+, Samsung introduce da oggi un altro servizio innovativo che contribuirà a rendere più semplice la vita degli utenti dei nostri prodotti. Siamo convinti che il lancio in Italia di Samsung Pay contribuirà alla trasformazione del rapporto degli italiani con il denaro in direzione di quella “cashless society” di cui si parla ormai da tempo e che in alcuni paesi è già una realtà capace di apportare benefici concreti al sistema paese nel suo complesso grazie anche al fatto di rendere la gestione del denaro totalmente trasparente».

L’importanza dell’evento è sottolineata però anche dalle parole di Luigi Casero, Vice Ministro dell’Economia e delle Finanze: «La disponibilità di un nuovo strumento di pagamento elettronico, fornita da Samsung Pay, permetterà di semplificare e migliorare le operazioni di pagamento dei singoli consumatori e determinerà uno sviluppo della economia digitale utile al nostro paese per competere con le nazioni più sviluppate. La necessità di far crescere l’industria dei pagamenti digitali in Italia è un obiettivo che dovrebbe caratterizzare l’azione di governo».

Tra le prime iniziative di promozione che saranno legate al nuovo servizio v’è il nuovo spot di Banca Mediolanum, con Massimo Doris protagonista e che sarà in tv nel giro di pochi giorni. Così Doris a proposito della collaborazione tra Samsung e l’istituto bancario: «l’innovazione tecnologica è tra i tratti fondanti di Banca Mediolanum, per questo anche oggi intendiamo essere in prima linea nella trasformazione dei sistemi di pagamento, suggerendo un nuovo modo di fare banca, più consono con i cambiamenti sociali in corso. Innovare significa riprodurre gli stessi gesti in un modo nuovo. E il progresso è tutto ciò che ci rende la vita più facile. I tempi corrono».

Per attivare Samsung Pay in Italia occorrono pochi semplici passi quali la disponibilità di una carta compatibile, di uno smartphone abilitato (l’elenco comprende Galaxy S9 e S9+, Note8, S8 e S8+, A8, S7 e S7 Edge, A5 2017 e A5 2016) e di un Samsung Account già registrato. Ogni operazione può essere risolta nel giro di pochi minuti e consente il successivo uso dello strumento di pagamento senza ostacoli ulteriori.